Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
18 mag 2022

Scossone nei Comuni, ben vengano le indagini

Gli enti parti lese confidano nella magistratura. Una “falla” dei piani anticorruzione e per la trasparenza: certi dipendenti devono ruotare

18 mag 2022
alessandro crisafulli
Cronaca

di Alessandro Crisafulli Inevitabili scossoni, ieri mattina, nei municipi dei Comuni interessati dall’inchiesta della guardia di finanza sugli appalti pilotati tra il 2019 e il 2021. Scosse telluriche che a Desio sembravano archiviate da tempo e che invece si sono ripresentate, scatenando diverse reazioni. "Ben vengano queste indagini della magistratura – dice l’ex sindaco di Desio Roberto Corti, che era in carica al momento dei fatti contestati –, anche se io sono sempre per la presunzioni di innocenza, fino a quando non terminano. Bisogna capire qual è il bando in oggetto e chi lo ha gestito. Fa specie pensare che possa essere successo durante una Amministrazione come la nostra, che è stata sempre molto attenta e in certi casi è stata la prima a denunciare, ma tutto poi si riconduce ai comportamenti individuali del singolo dipendente, che sono sempre difficili da intercettare". Nel caso desiano, tra l’altro, come emerso nel corso della giornata, il bando in questione è quello per la gestione del verde pubblico, datato 2020, dal valore di oltre un milione, ed è stato gestito dalla Centrale unica di Committenza della Provincia di Monza e Brianza. "Ogni Comune ha il suo Piano anticorruzione e per la trasparenza – prosegue Corti, che sulla legalità ha sempre puntato molto nel suo mandato – con una serie di azioni e codici, ma poi tutto torna alla responsabilità del singolo: ad esempio nell’inchiesta Golden Snow del 2013, tutto partì dalla segnalazione di un dipendente che notò una stranezza, relativamente a una busta, in fase di gara. Da lì il nostro esposto e poi l’indagine. Il ruolo chiave quindi è quello del dipendente pubblico, che da un lato deve vigilare e dall’altro non è controllabile al cento per cento. La base dovrebbe essere l’etica personale, ma purtroppo influisce anche il fatto che in questi anni ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?