Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
21 giu 2022

Santoro, ago della bilancia: libertà di scelta

21 giu 2022

Nessun apparentamento e nessun accordo politico per il ballottaggio a Cesano Maderno: domenica prossima gli elettori dovranno scegliere tra Gianpiero Bocca e Luca Bosio sostenuti dalle rispettive coalizioni nella composizione originale con cui si sono presentati il 12 giugno.

Cinque liste per Bocca: Vivicesano, Partito Democratico, Passione Civica, Alleanze Civiche e Pensiero Indipendente. Quattro liste per Bosio: Con Bosio per Cesano, Fratelli d’Italia, Lega, Udc. Non c’era e non ci sarà in questo raggruppamento Forza Italia, che ha deciso di lasciare libertà di voto ai proprio sostenitori. "La lista di Forza Italia non si esprimerà ufficialmente per alcun candidato coinvolto nel ballottaggio, lasciando alla coscienza di ciascun nostro elettore la libertà di scegliere", ha dichiarato Michele Santoro (nella foto a sinistra), il candidato sindaco che ha raccolto oltre il 10% dei consensi e che ha deciso di mantenere la sua posizione di distacco rispetto agli altri partiti dello schieramento nazionale di centrodestra. Entrambi gli sfidanti ora puntano a portare più gente possibile al voto, dopo il deludente dato del primo turno, quando meno del 45% dei cittadini si è recato alle urne. "La partecipazione è fondamentale e mi auguro che il nuovo sindaco di Cesano Maderno possa essere eletto dalla maggioranza dei cittadini", dice Luca Bosio (nella foto con Bocca), alle prese con un calendario fittissimo di incontri da qui a venerdì. "Io sono soddisfattissimo del risultato raccolto al primo turno e di come è maturato, ovvero partendo dalla proposta di una lista civica che oggi è la prima forza della città. Abbiamo condiviso ogni passaggio con le altre liste della coalizione e posso dire che da questa parte abbiamo un centrodestra compatto che sono sicuro gli elettori di centrodestra sapranno individurare e sostenere. Adesso serve un ultimo sforzo per avviare un vero cambiamento nel modo di amministrare la città".

Alle prese con gli appuntamenti itineranti nei quartieri della città anche Gianpiero Bocca che si dice altrettanto fiducioso, guardando al risultato del primo turno "Abbiamo mancato il bersaglio per soli 13 voti ma è stato un risultato straordinario anche se so bene che ora si riparte da 0 a 0. Agli elettori di Forza Italia chiedo semplicemente di scegliere quello che loro ritengono essere il miglior sindaco per il futuro di Cesano Maderno, guardando alle persone, alle competenze, alla capacità di gestire la macchina amministrativa".

Gabriele Bassani

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?