La partenza della Monza-Resegone
La partenza della Monza-Resegone

Monza, 22 giugno 2019 - E' lunga più di 40 chilometri (40 e 357 metri per la precisione), quasi come una maratona, ma è più dura di una qualsiasi maratona. Sì, perché si sale. Sempre. Con lievi pendenze per i primi 20 chilometri, poi si tira un attimo il fiato – si fa per dire - fino ai 30 e dai 32 fino al traguardo la strada s’impenna lungo il sentiero impervio che conduce al traguardo della 59esima Monza-Resegone posto, come vuole la tradizione, ai 1.173 metri di Capanna Monza, sul Resegone appunto, la montagna che sovrasta Lecco.

Circa 1.100 metri di dislivello e di fatica corsi di notte e, speriamo, senza la pioggia. Appuntamento, per chi non vuole godersela in montagna nelle sue fasi decisive, questa sera, sabato 22 giugno,  all’Arengario per assistere alle partenze delle 262 squadre, ognuna composta da tre atleti: 14 saranno tutte al femminile, 22 terne con due donne e un uomo, 79 terne con due uomini e una donna e 147 interamente maschili per un totale di 786 partecipanti. Vederli salire da Erve su fino in cima è uno spettacolo, ma lo è anche la partenza nel cuore di Monza. Ed è proprio sotto l’Arengario che si concentra il pubblico. L’area di partenza in piazza Roma sarà aperta dalle 19 con le operazioni preliminari. Lo start ufficiale sarà dato alle 21 in punto e a scattare per prime saranno le 14 terne tutte al femminile con in testa la Me.Pa. Assicurazioni Ladies di Monza, venti secondi dopo sarà la volta dei Runners Bergamo e poi della squadra sponsorizzata Enoteca Carlo Cattaneo di Carate. Dalla 15esima (21.04.40», Me.Pa. Assicurazioni MIX C) alla 115esima (21.38, 3 Effe 4 Fun) partenza toccherà alle coppie miste. Infine sarà la volta delle 147 terne composte esclusivamente da atleti uomini. I primi a scattare da Monza saranno quelli della squadra B della Me.Pa. Assicurazioni. L’ultima, la N.P.L. Logistic Cantù di Cascina Amata, alle 22.27 e 20 secondi.

La squadra vincitrice  della passata edizione - e sicuramente tra le grandi favorite anche per quella in programma oggi - è l’Atletica Desio Brimar 8Team, la terna allestita da Rodolfo Malberti che ha nel fuoriclasse italo-marocchino Ahmed Nasef la sua stella nonché grande interprete di questa manifestazione. Con lui ci sarà ancora Tariq Bamaarouf mentre cambia il terzo componente che quest’anno sarà l’italiano Giuseppe Molteni. Dodici mesi fa impiegarono 3 ore e 8 minuti per completare il percorso (ben otto minuti in meno dei secondi classificati). Partiranno per 160esimi alle 21.53 spaccate. Organizza la Società Alpinisti Monzesi del presidente Enrico Dell’Orto supportata dalla Monza Marathon Team di Andrea Galbiati. Sul percorso centinaia di volontari.