Quotidiano Nazionale logo
23 apr 2022

"Piano strade da record ma buche da guinness"

Dopo la provocazione con le mazzze da golf, la Lega torna nei quartieri "In bilancio circa 6 milioni, ma i punti da noi segnalati non sono stati sistemati"

gualfrido galimberti
Cronaca
Edoardo Trezzi, capogruppo della Lega, mostra una delle buche “incriminate“
Edoardo Trezzi, capogruppo della Lega, mostra una delle buche “incriminate“
Edoardo Trezzi, capogruppo della Lega, mostra una delle buche “incriminate“

di Gualfrido Galimberti

"Un Piano strade da record, ma anche tante buche così in città non si erano mai viste: dopo aver speso tutti quei soldi l’amministrazione comunale non è stata assolutamente capace di affrontare il problema. Chi ci amministra è inadeguato". Edoardo Trezzi, capogruppo della Lega, solleva ancora una volta il tema della sicurezza stradale e della manutenzione delle vie cittadine. Il suo giudizio, dopo aver fatto sopralluoghi personalmente insieme al consigliere comunale Stefano Casiraghi, è fortemente negativo. Non è la prima volta che Trezzi richiama l’attenzione sulla situazione delle strade seregnesi. Lo scorso anno, per evidenziare la situazione, in modo provocatorio aveva percorso le strade con la sacca da golf e, con tanto di mazza e pallina, aveva dimostrato che era possibile utilizzare l’asfalto a buche al posto del green per sfidare gli amici girando nei vari quartieri della città. "Dopo la provocazione del maggio scorso – commentano Trezzi e Casiraghi – siamo costretti a rilevare che tutte le buche da noi segnalate non sono state sistemate. Anzi, versano in condizioni peggiori. Tutta la maggioranza, in particolare il consigliere comunale Luca Lissoni (Partito Democratico), ha elogiato questo piano strade. Il sindaco Alberto Rossi ha messo stanziamenti record a bilancio, circa 6 milioni, ma la realtà è che oggi ci troviamo alcuni tratti stradali, dopo aver speso enormi risorse pubbliche per i lavori di manutenzione, con delle vere e proprie buche".

La Lega indica anche quale ritiene che sia la causa di questa situazione: "A nostro avviso le buche sono riconducibili, tra le varie cause, a una salatura stradale eccessiva ordinata dal sindaco lo scorso inverno per prevenire il ghiaccio stradale a seguito di nevicate previste, ma mai avvenute. Però è difficile dimenticare che alcuni tratti stradali erano completamente imbiancati dal sale e che Rossi, affamato di consenso elettorale, faceva foto in piena notte da postare sui social per sottolineare la prontezza della macchina comunale in caso di nevicate sul territorio". Trezzi chiede inoltre il criterio che ha portato alla scelta delle strade da sistemare: "Quando abbiamo posto la domanda in Consiglio comunale – racconta – siamo stati derisi dall’assessore Giuseppe Borgonovo. Poi, in sede di delibera, era stato allegato un foglio simile a quello della lista della spesa, senza indicare un perché. Ora, a interventi eseguiti, quei dubbi lasciano spazio a una certezza: soldi spesi male, davvero un pessimo lavoro accompagnato da un modo sbagliato di affrontare il problema".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?