Parte il cantiere del centro sportivo. Via Europa a metà fino a settembre

A Bovisio Masciago, via Europa diventa a senso unico per lavori al centro sportivo. Disagi temporanei per rigenerazione energetica, ma miglioramenti attesi.

Parte il cantiere del centro sportivo. Via Europa a metà fino a settembre

L’assessora Angelita Perretta

Il disagio sarà inevitabile: da lunedì, per sette mesi, via Europa diventa a senso unico. Una misura necessaria per fare spazio al cantiere del centro sportivo “Franco Giorgetti“ finanziato dal Pnrr con quasi 5 milioni. Si tratta di lavori per la rigenerazione e riqualificazione energetica del centro sportivo. "Ci scusiamo con la cittadinanza per gli inevitabili disagi dovuti alla modifica della viabilità. Cercheremo di ridurre al minimo le tempistiche. Si tratta di un intervento necessario dal momento che è per noi prioritario garantire la continuità nello svolgimento delle attività sportive nel rispetto della sicurezza e incolumità". Angelita Perretta, assessora ai Lavori pubblici, così commenta la modifica temporanea alla viabilità di via Europa. E precisa: "Per garantire la sicurezza degli atleti che continueranno a svolgere la loro attività sportiva e per consentire la corretta viabilità, la via Europa sarà a senso unico verso nord". L’ordinanza prevede cambiamenti a partire dalle 7 di lunedì fino al 30 settembre. Nello specifico sono previste l’interdizione al transito della corsia ovest di via Europa, nel tratto compreso tra il civico 2 e l’intersezione con via Desio, del flusso veicolare proveniente da via Desio e diretto in via Bertacciola, la regolamentazione della circolazione stradale su via Europa, nel tratto compreso tra il civico 2 e l’intersezione con via Desio, a senso unico con direzione da sud verso nord, l’istituzione del divieto di accesso su via Europa per il flusso veicolare circolante lungo via Desio e diretto in via Europa. Inoltre l’istituzione del divieto di sorpasso e del limite massimo di velocità pari a 30 chilometri orari su via Europa nel tratto compreso tra l’ingresso del parcheggio sino all’intersezione con via Desio e l’istituzione del divieto di sosta con rimozione forzata nel tratto compreso tra il civico 2 e l’intersezione con via Desio. I disagi saranno inevitabili, ma a lavori finiti Bovisio avrà un centro sportivo a impatto zero, suddiviso in tre nuovi blocchi due dedicati agli spogliatoi, e un terzo edificio che ospiterà il bar-ristorante, il centro medico, le segreterie, la cucina attrezzata per le feste e una zona porticata per gli eventi e altri spazi accessori.

Veronica Todaro