La svolta di Paola. Addio toga e udienze: "I miei nuovi clienti?. I cani da addestrare"

Avvocata civilista, dopo aver lavorato nei migliori studi legali di Milano ha deciso di abbandonare lo stress e dedicarsi alla sua passione "Passo le giornate all’aperto tra guinzagli e birilli. E guadagno lo stesso".

La svolta di Paola. Addio toga e udienze: "I miei nuovi clienti?. I cani da addestrare"

La svolta di Paola. Addio toga e udienze: "I miei nuovi clienti?. I cani da addestrare"

Addio scartoffie, faldoni, codici e leggi, clienti ansiosi o a volte rancorosi, udienze in tribunale. E benvenuta vita all’aria aperta, guinzagli, palline, birilli e “allievi“ scodinzolanti. Paola Venturino, 37 anni, avvocato civilista di Milano, ha trovato a Cogliate la sua nuova dimensione, lavorando, qui nelle Groane ma non solo, come istruttrice cinofila nel nuovo Centro di addestramento con campo macerie di via Donegani, inaugurato poco meno di un anno fa e già struttura di eccellenza per la formazione di cani da soccorso. Qui si svolgono anche le lezioni private di educazione cinofila, alle quali partecipano insieme cani e proprietari, per imparare una serie di comportamenti corretti da tenere per migliorare il proprio rapporto e per garantire la piena sicurezza di entrambi. Dopo avere lavorato in alcuni importanti studi legali a Milano, Paola ha scelto di appendere nell’armadio la toga per dedicarsi alla sua grande passione per i cani (e anche i gatti).

"Al termine di un lungo percorso di studi, di abilitazione, di tirocinio e anche di tanti sacrifici, mi sono trovata all’interno di un ingranaggio che non mi dava soddisfazioni né professionali né economiche, se rapportate ai tanti sacrifici richiesti – racconta Paola –. Lavoravo anche 12 o 13 ore al giorno, chiusa dentro uno studio, tra documenti, telefono e schermo del computer, in un contesto molto competitivo che a un certo punto, per me, diventava sempre più difficile da sopportare". Quanto basta per maturare la scelta di cambiare vita. "La passione per i cani l’ho sempre avuta – confessa –. Purtroppo quando ero in casa coi miei non potevo tenerne, ma appena sono andata a vivere da sola ho iniziato ad averne anche in casa. Ho frequentato il corso di formazione per istruttori con successivi corsi di aggiornamento e perfezionamento. Nel 2018, a giugno, ho deciso di rinunciare al lavoro di avvocato per passare a quello di istruttore cinofilo, iniziato a settembre dello stesso anno. E oggi vorrei averlo fatto molto prima". Paola racconta che oggi "svolgendo questo lavoro part time, sia a Milano città dove raggiungo i clienti anche a domicilio per insegnare come si educano correttamente cani e gatti, sia nei centri cinofili fuori città come qui a Cogliate, guadagno quasi come quando facevo l’avvocato. Ma con molto meno stress e dedicando molto meno tempo, anche perché nel frattempo è arrivato mio figlio, che oggi ha un anno e mezzo".

Anche questo rientra nel bilancio positivo di questo radicale cambio di vita. "In questo settore – assicura Paola – il lavoro non manca, le richieste sono molte, ci vuole una grande passione e una certa flessibilità, ma ci sono tantissime soddisfazioni". "Quando si pensa che la vita è una sola e ci si riflette veramente bene – la filosofia dell’avvocata, oggi educatrice – la scelta viene molto più facile".