Incendio in un ristorante pizzeria. Due persone intossicate dal fumo

Incendio in ristorante a Limbiate: due persone intossicate, intervento dei vigili del fuoco e trasporto in ospedale. Indagini in corso per determinare la causa.

Incendio in un ristorante pizzeria. Due persone intossicate dal fumo

Incendio in un ristorante pizzeria. Due persone intossicate dal fumo

Due persone sono rimaste intossicate per l’incendio che è divampato l’altra sera in un ristorante pizzeria a Limbiate. L’allarme è scattato poco prima delle 19.30 in piazza Monteverdi, quartiere Villaggio del Sole, che confina con il quartiere Villaggio Brollo di Solaro. Le fiamme sono divampate all’interno dell’attività per cause ancora in corso di accertamento. Si è sprigionato subito molto fumo che ha coinvolto anche le abitazioni ai piani superiori dell’immobile. L’incendio ha richiesto l’invio sul posto di diverse squadre dei vigili del fuoco, oltre a 3 ambulanze e all’auto medica. In particolare, nel giro di alcuni minuti sono arrivati l’autopompa e il carro soccorso da Desio, l’autobotte da Bovisio Masciago e l’autoscala dalla sede centrale di Monza. Le squadre dei vigili del fuoco hanno prontamente spento l’incendio e controllato accuratamente i piani superiori adibiti ad abitazione per la presenza di notevole fumo sulle tromba delle scale. Le persone che erano negli appartamenti avevano già abbandonato autonomamente l’edificio, mettendosi al sicuro in strada. Due persone che erano all’interno del ristorante, un uomo di 25 anni e una donna di 29, sono state valutate dal personale Areu in posto per poi essere trasportate entrambi in codice giallo agli ospedali di Desio e Saronno a causa di inalazione di fumo. L’intervento di spegnimento e messa in sicurezza dei locali è durato oltre due ore. Notevoli i danni provocati all’interno dell’attività che dovrà necessariamente rimanere bloccata almeno per il tempo necessario a ripristinare le condizioni di abitabilità e sicurezza. Vigili del fuoco e tecnici stanno cercando di ricostruire la dinamica dell’incendio per capirne l’origine.

Gabriele Bassani