Il paesaggio lombardo nei dipinti di Ezio Barni

In mostra alla Domus Art di Vedano al Lambro

Il paesaggio lombardo nei dipinti di Ezio Barni
Il paesaggio lombardo nei dipinti di Ezio Barni

Una ventina di dipinti e una serie di disegni di uno dei maggiori protagonisti della scena culturale monzese e lombarda del secondo ‘900. È quanto propone la mostra “Le stanze dell’anima”, una personale dedicata al celebre pittore monzese Ezio Barni, che tra gli anni ‘60 e ‘90 ha segnato il panorama artistico italiano.

Allestita nello spazio espositivo vedanese Domus Art di via IV Novembre, la mostra è stata inaugurata l’altra sera e resterà visitabile fino al 25 febbraio, curata da Emanuela Genovese e Isabella Zappa. Autore ispirato dal paesaggio lombardo e dalle suggestioni della pittura di Pollock, Rothko e Klee, Barni ha creato opere caratterizzate da atmosfere poetiche e sospese. L’esposizione vedanese ne sottolinea la vena intimistica, in tele in cui compaiono figure femminili, nature morte e paesaggi onirici. Barni si è battuto a lungo per il recupero della Villa Reale e per la salvaguardia dei capolavori lì ospitati. F.L.