Lotta al Covid a suon di fondente, per combattere la pandemia con un po’ di dolcezza.

È il ferro di cavallo anti coronavirus realizzato dal pasticciere Luca Nava. Il classico ferro di cavallo di cioccolato, con attaccata una targhetta con la scritta “Anti Covid 19“. "L’idea è nata per caso - racconta Nava -. In questo periodo sono impegnato nella preparazione dei cioccolati e mentre ne realizzavo uno a forma di ferro di cavallo ho pensato, scaramanticamente, che poteva essere un modo dolce e divertente per sdrammatizzare questo bruttissimo momento". È bastato un post sulla pagina Facebook per richiamare la curiosità e le prime prenotazioni. "Anche per noi è un periodo molto difficile. Speriamo che il ferro di cavallo funzioni". Un momento da dimenticare per molte attività commerciali e quella del pasticciere monzese, dopo le ultime restrizioni a feste e cerimonie, ha subito una grave battuta d’arresto. "In pochi giorni ho ricevuto le disdette di un matrimonio e di quattro cresime. Con gli ospiti ridotti all’osso le famiglie ridimensionano torta e buffet. Spero che il ferro di cavallo porti davvero fortuna".

Barbara Apicella