Geppi Cucciari cameriera a PizzAut: "Una lezione di vita da questi ragazzi"

La comica ospite della brigata di Nico Acampora nel ristorante di Monza

Nico Acampora e Geppi Cucciari cameriera a PizzAut
Nico Acampora e Geppi Cucciari cameriera a PizzAut

"Venite a conoscerli, sanno molte più cose di noi. Parlare con loro è anche un modo per guardare in faccia i nostri limiti". Dopo Sergio Mattarella, che è un affezionato dei ristoranti di Monza e Cassina lanciati da Nico Acampora gestiti da giovani autistici, Geppi Cucciari sceglie il locale in Brianza per gustarsi "la pizza più buona della galassia conosciuta".

Un altro spot per l’impresa, con lei che indossa il grembiule rosso più famoso d’Italia, quello con la scritta “Vietato calpestare i sogni“ che ha voluto anche Papa Francesco, e diventa cameriera per un giorno. "Nico Acampora ha dato la vita a 35 ragazzi a cui sembrava che la vita fosse stata tolta – ha detto la conduttrice –. Sono amica di PizzAut anche grazie a Elio delle Storie Tese. Qui si imparano tantissime cose: siamo circondati da giovani che hanno molto da insegnarci e soprattutto sono sempre sorridenti".

La comica ha parlato a lungo, con il papà dei locali di diritti delle persone autistiche, di insegnanti di sostegno, di diagnosi, di terapie e di lavoro. "Geppi ha una grande capacità empatica – sottolinea Acampora –, ha subito legato con tutti, camerieri e pizzaioli. Sembravano vecchi amici". Sono loro la chiave del successo dell’iniziativa nata nel 2017 "per dare autonomia e futuro a chi non li aveva".