"Gara a Seregno: Servizi Comunali Spa esclusa, subito una procedura selettiva"

Il Comune di Seregno è stato avvertito da Servizi Comunali Spa di adempiere entro 15 giorni alle sentenze della magistratura sull'aggregazione industriale tra Aeb e A2A, altrimenti l'azienda si rivolgerà alla magistratura per tutelare i propri interessi.



"Gara a Seregno: Servizi Comunali Spa esclusa, subito una procedura selettiva"

"Gara a Seregno: Servizi Comunali Spa esclusa, subito una procedura selettiva"

Il fronte della battaglia contro l’aggregazione industriale tra Aeb e A2A si allarga. Al Protocollo del Comune di Seregno è arrivata una diffida ad adempiere spedita da Servizi Comunali Spa. Si tratta di una realtà con sede legale a Sarnico, nella Bergamasca, ma che in realtà opera su una vasta area della Lombardia ed è compartecipata da 111 enti pubblici delle province di Bergamo, Brescia, Milano e Cremona. In particolare ha nel suo business un servizio di raccolta rifiuti che va a servire 106 comunità locali, per un bacino che supera i 500mila abitanti. Ed è proprio su aspetto che gli avvocati, incaricati dall’azienda, puntano il dito: "Il nuovo assetto societario derivante dall’integrazione – evidenziano – ha coinvolto anche i servizi di raccolta, trasporto e smaltimento dei rifiuti affidati a Gelsia Ambiente Srl, società controllata da Aeb di cui il Comune di Seregno deteneva la partecipazione di maggioranza".

"Servizi Comunali Spa – ribadiscono i legali – è interessata a partecipare alla procedura selettiva che il Comune di Seregno, dopo le menzionate pronunce, è obbligato a indire". Servizi Comunali Spa, insomma, è alla finestra e interessata a inglobare a sua volta i servizi garantiti dal gruppo seregnese. Il Comune è avvertito: "Con la presente – concludono gli avvocati – da valersi come diffida ad adempiere e messa in mora, si sollecita l’amministrazione a eseguire le sentenze e a indire la necessaria procedura selettiva. Vorrete pertanto dar corso a quanto sopra entro 15 giorni dal ricevimento della presente. Altrimenti ci rivolgeremo alla magistratura, se del caso anche penale e contabile per tutelare gli interessi di Servizi Comunali Spa".

G.G.