Ecco il nuovo comandante: "Saremo vigili di comunità"

Giovanni Dongiovanni è già operativo a Monza dopo 12 anni a Seregno. In campo 144 agenti, ma "potenzieremo il sistema di videosorveglianza".

Ecco il nuovo comandante: "Saremo vigili di comunità"

Il sindaco Paolo Pilotto, Giovanni Dongiovanni e l’assessore Ambrogio Moccia

Monza ha un nuovo comandante della polizia locale. Giovanni Dongiovanni - selezionato tra 52 candidati - è già operativo nella sede di via Marsala. Subentra all’ex comandante Pietro Curcio, andato in pensione nel giugno dello scorso anno. Dongiovanni era in precedenza alla guida dei vigili di Seregno (dal 2002) e prima ancora di Desio, Jesi (Ancona) e San Giuliano Milanese. Nato a Pavia nel 1981, è laureato in Scienze economiche, a cui ha aggiunto successive specializzazioni in Digital Investigation and Economic Crime. Ha iniziato come agente a Segrate, è stato vicecomandante a Opera e ha partecipato a numerose operazioni di polizia giudiziaria che gli sono valse, nel 2010, il riconoscimento di “vittima del dovere“ da parte del ministero dell’Interno per le ferite riportate durante un’operazione. Ha inoltre coordinato gruppi di lavoro intercomunali in tema di protezione civile nei comuni dell’hinterland milanese, di cui è ancora volontario. "La responsabilità di una città così importante mi fa maturare la volontà di non deluderla – promette il nuovo comandante –. Ho apprezzato un concorso ben strutturato e trasparente, così come un comando che funziona bene. Ringrazio i tre comandanti venuti prima di me. Monza è una delle poche città lombarde ad avere una Locale operativa 24 ore su 24".

"Condivido poi l’indirizzo programmatico della Giunta di una polizia di comunità – prosegue –. La polizia locale deve essere inserita nella comunità e vicina al cittadino. Ci impegneremo sui temi della sicurezza urbana, anche attraverso lo sviluppo di progetti allargati insieme ai comuni della Brianza e investimenti per nuove tecnologie come la videosorveglianza, utili a svolgere al meglio il compito di polizia di prossimità nel contrasto alle situazioni di illegalità". Il sindaco Paolo Pilotto e l’assessore alla Sicurezza Ambrogio Moccia hanno accolto l’arrivo di Dongiovanni come un "risultato di valore", in quanto figura che ha dimostrato "non solo capacità tecniche, ma anche ottime capacità relazionali" e pienamente affidabile nel "prendere in mano il timone della legalità". Il neo comandante si trova ora alla guida di una squadra composta da circa 127 tra agenti e ufficiali che, uniti al personale amministrativo, conta complessivamente 144 unità.