Vaccino Covid
Vaccino Covid

Monza, 26 novembre 2021 - Salgono i contagi, il numero dei ricoverati al San Gerardo resta per il momento stabile, ma pur sempre sopra i 40, divisi tra il reparto di Malattie infettive e le terapie intensive. E le vaccinazioni che in provincia hanno coperto il 94% della popolazione target, ovvero 749.170 brianzoli. Percentuale che sale al 96,14% per quanto riguarda la prima dose. A Monza, nell’hub vaccinale dell’area ex Philips dove a oggi sono aperte una media di 14 linee giornaliere di cui 2 per antinfluenzale pediatriche, dall’inizio della campagna sono state eseguite 241.520 prime dosi, 218.948 seconde dosi e 34.657 terze dosi. Con l’apertura delle prenotazioni per le terze dosi, però, negli ultimi giorni gli appuntamenti disponibili a Monza sono distribuiti con il contagocce. Il calendario indirizza verso Milano, Sesto San Giovanni, il Lecchese e anche la Bergamasca.

Ma, precisano dalla direzione dell’Asst Monza, "l’apertura del numero di slot prenotabili segue la programmazione indicata da Regione Lombardia. Da oggi verranno aperti nuovi slot". Parallelamente "la campagna antinfluenzale sta procedendo molto bene - fanno il punto -. Per le categorie a rischio, la vaccinazione viene offerta nei centri vaccinali contestualmente alla terza dose di vaccino Sars-CoV-2 e inoltre può essere prenotata sempre per coloro che rientrano fra le categorie a rischio e che non possono ancora sottoporsi alla terza dose Covid". In base all’ultimo rilevamento, la Asst Monza ha effettuato più di 16mila somministrazioni, superando così il numero di vaccinazioni effettuate lo scorso anno. Anche le vaccinazioni pediatriche stanno andando bene e possono essere prenotate sia all’hub Philips sia nei due centri vaccinali di Monza e di Brugherio".

Attività che viene garantita 7 giorni su 7 e che richiede uno sforzo di personale non indifferente per un ospedale come il San Gerardo che, già da settembre, sta garantendo i ritmi dello stesso periodo del 2019 (ovvero gli ultimi mesi prima del Covid) per quanto riguarda visite, esami e interventi ordinari: ormai sono riprese a pieno regime l’attività ambulatoriale (anche per quanto riguarda le campagne di screening di prevenzione in collaborazione con Ats Brianza) e le sedute chirurgiche con l’operazione S.o.s., ovvero sale operatorie il sabato. Un ‘piano di rientro’ delle prestazioni slittate a causa della pandemia che si dovrebbe concludere entro la primavera. Per medici e infermieri "l’impegno è notevole per garantire l’apertura e il funzionamento delle linee vaccinali perché sono coinvolti anche in altre attività ospedaliere tese al recupero delle prestazioni specialistiche - confermano dal San Gerardo -. Al momento abbiamo la copertura di due linee da parte degli Istituti Clinici Zucchi, che dall’inizio stanno proficuamente lavorando insieme alla Asst Monza e a breve ci sarà la riapertura di una linea gestita dai medici di famiglia".