di Gabriele Bassani Dopo i due appuntamenti di anteprima dello scorso fine settimana, Palazzo Borromeo Arese di Cesano Maderno si prepara a vivere la XVIII edizione di Ville Aperte in Brianza con aperture e visite straordinarie e con una sere di eventi speciali allestiti per l’occasione. Tra le diverse attività proposte merita una menzione speciale lo spettacolo “Scroscia, zampilla, mormora… quantunque senz’acque“ dell’Associazione Realtà Debora Mancini, vincitrice del bando promosso dalla...

di Gabriele Bassani

Dopo i due appuntamenti di anteprima dello scorso fine settimana, Palazzo Borromeo Arese di Cesano Maderno si prepara a vivere la XVIII edizione di Ville Aperte in Brianza con aperture e visite straordinarie e con una sere di eventi speciali allestiti per l’occasione.

Tra le diverse attività proposte merita una menzione speciale lo spettacolo “Scroscia, zampilla, mormora… quantunque senz’acque“ dell’Associazione Realtà Debora Mancini, vincitrice del bando promosso dalla Provincia di Monza e Brianza, in collaborazione con BrianzAcque, sul tema più che mai attuale del rapporto tra l’acqua, l’ambiente e i beni culturali".

L’evento è in programma domenica 4 ottobre alle 17. Coordinati dall’Assessorato alla Cultura, le visite e gli appuntamenti a Palazzo Arese Borromeo si avvalgono della cooperazione di diverse realtà attive da tempo sul territorio: le Associazioni Vivere il Palazzo e il Giardino Arese Borromeo e gli Amici di Palazzo e Giardino Arese Borromeo, i volontari del progetto “Aperti per voi“ del Touring Club Italiano, l’Associazione Pro Musica e il Corpo Musicale Giuseppe Verdi Binzago, la Cooperativa Sociale Demetra e l’Associazione Realtà Debora Mancini.

"C’è poi un’importante novità - spiega l’assessore alla Cultura Silvia Boldrini - che viene lanciata proprio in occasione di Ville Aperte e di cui tutti potranno beneficiare attraverso il nostro sito istituzionale: il progetto di digitalizzazione degli interni di Palazzo Arese Borromeo, a cura di RetiPiù. Un progetto che, attraverso le migliori soluzioni tecnologiche, permette di rendere accessibili a tutti, in ogni momento, i magnifici ambienti di Palazzo Arese Borromeo e quindi di far conoscere ad un pubblico sempre più vasto la nostra dimora storica. Un ringraziamento particolare pertanto va a RetiPiù che ha deciso di cominciare questo progetto proprio da Cesano Maderno.

Le visite guidate dei prossimi due fine settimana saranno nelle giornate di sabato e domenica dalle 9 alle 13,30 e dalle 14,30 alle 19, con partenza dei turni ogni 90 minuti, sempre su prenotazione e al costo di 5 euro.

Ci sarà anche al possibilità di una visita guidata delle sale non restaurate alle 17,30 e alle 18, al costo di 3 euro. “Il Giardino Romantico fra nobildonne e gentiluomini“ è il titolo scelto per la visita guidata nel Giardino Arese Borromeo, in programma sabato 26 alle 15,30 e alle 16,30, a 5 euro.

Domenica 27 alle 17 ci sarà invece il concerto del Corpo musicale Giuseppe Verdi di Binzago nel cortile d’onore di Palazzo Borromeo.