Arsenale in casa, trovati e sequestrati 20 coltelli e 147 munizioni: brianzolo nei guai

Monza, ai poliziotti l’uomo ha riferito che le armi erano state acquistate durante viaggi all’estero o donate da amici

Le munizioni sequestrate

Le munizioni sequestrate

Un arsenale in casa. Aveva 20 coltelli e 147 munizioni. Lunedì, gli agenti dell’ufficio armi della questura di Monza hanno effettuato un controllo in casa di un cittadino di origini milanesi residente a Monza per la verifica di alcune incongruenze e irregolarità rispetto a quanto dichiarato sull’ultima denuncia di detenzione armi.

Durante il controllo, sono state rinvenute armi bianche mai inserite nella comunicazione di detenzione armi che è obbligatorio effettuare al questore in qualità di autorità di pubblica sicurezza. È stato inoltre rinvenuto un revolver ad aria compressa anch’esso non dichiarato nella comunicazione delle armi sportive detenute, nonché 147 munizioni, di diverso calibro, detenute in esubero rispetto al quantitativo comunicato all’autorità di pubblica sicurezza.

Rispetto a quanto riscontrato, l’uomo avrebbe acquistato durante viaggi all’estero o ricevuto in dono da amici le armi rinvenute, ma non le aveva mai comunicate in quanto pensava non fosse necessario. La polizia ha sequestrato le 20 armi bianche e le 147 munizioni, segnalando all’autorità giudiziaria presso la Procura il comportamento dell’uomo in violazione alla normativa sulla detenzione delle armi.