Quotidiano Nazionale logo
19 feb 2022

Al posto di tralicci e cavi una linea sotterranea

Sull’intervento Terna, gestore della rete elettrica, investirà 100 milioni. Ma non mancano i malumori per l’impatto dell’impianto in alcune zone

gabriele bassani
Cronaca
I cavi saranno sotterranei con due stazioni ai capolinea di Cesano e Barlassina
I cavi saranno sotterranei con due stazioni ai capolinea di Cesano e Barlassina
I cavi saranno sotterranei con due stazioni ai capolinea di Cesano e Barlassina

di Gabriele Bassani Al posto dei tralicci e dei cavi tirati in altezza, una linea interrata, invisibile. Oltre 6 km e mezzo di linea aerea ad alta tensione sostituiti da cavi sotterranei e due "stazioni" ai capolinea, una Cesano Maderno, l’altra a Barlassina. Questo è l’intervento su cui Terna, gestore della rete elettrica nazionale, investirà 100 milioni di euro. Un progetto di cui si sente parlare da qualche anno, soprattutto a Barlassina, dove non mancano i malumori per l’impatto che potrà avere la nuova stazione di distribuzione dell’energia elettrica che dovrà essere realizzata nel contesto del Parco delle Groane, a ridosso della via Longoni, provinciale che collega con Cogliate. Per fare chiarezza sul progetto, Terna propone un incontro pubblico online, aperto a tutti, in programma martedì 22 febbraio a partire dalle 18, nel corso del quale i tecnici saranno a disposizione per illustrare il piano e rispondere a tutti i dubbi della popolazione residente. Il progetto riguarda il riassetto della rete 380 kV della Brianza Ovest e coinvolge i comuni di Seveso, Barlassina, Cesano Maderno, Cogliate e Ceriano Laghetto. L’incontro con i cittadini si inserisce nel percorso di condivisione e progettazione partecipata avviato da Terna con il territorio che ha visto coinvolte tutte le amministrazioni interessate ed è propedeutico all’avvio dell’iter del procedimento autorizzativo previsto nei prossimi mesi. "La razionalizzazione della rete elettrica -spiega una nota di Terna- garantirà una maggiore efficienza del servizio di trasmissione dell’energia dell’area attraverso una maggiore magliatura della rete locale. L’opera prevede la realizzazione di 12,6 km di linee in cavo interrato a fronte della demolizione di 6,6 km delle attuali linee aeree in alta tensione concentrate prevalentemente in zone densamente urbanizzate dei comuni di Seveso e Cesano Maderno". Nel dettaglio, dovranno esssere demoliti 18 tralicci, la cui rimozione consentirà di "liberare" circa 30 ettari di territorio. ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?