Urania ad Agrigento, prove di alta classifica . Villa: "Bene gli scontri diretti, ora continuità"

Basket Serie A2, i milanesi vengono da un importante successo con Treviglio, hanno recuperato Lupusor e aspettano il rientro di Beverly

Urania ad Agrigento, prove di alta classifica . Villa: "Bene gli scontri diretti, ora continuità"
Urania ad Agrigento, prove di alta classifica . Villa: "Bene gli scontri diretti, ora continuità"

Dopo il colpaccio con Treviglio che ha dato un volto decisamente positivo alla classifica issando l’Urania Milano al quinto posto, oggi i Wildcats viaggiano in Sicilia dove affronteranno la Moncada Agrigento alle ore 20.30. Una sfida importante per tenere il passo delle prime della classe e allontanare sempre di più le rivali della parte medio-bassa della classifica per avere la certezza di qualificarsi ai playoff. Manca ancora molto alla parte finale della stagione ed anche per la Coppa Italia, visto che quest’anno saranno qualificate solo le prime due al termine del girone di ritorno della regular season (finirà a inizio febbraio). Così nella Valle dei Templi è importante soprattutto riuscire a proseguire nel buon momento delle ultime settimane dove la Wegreenit è riuscita a vincere nonostante le pesanti assenze dei suoi lunghi, ma con il solito capitan Giorgio Piunti in formato extralusso ancora da 19 punti segnati, nella sfida vinta contro Treviglio di venerdì scorso.

Proprio nell’ultimo match è tornato nei ranghi Ion Lupusor, mentre ci vorrà ancora qualche settimana per essere definitivamente al completo con il ritorno in campo di Gerald Beverly. "Ovviamente è bello stare nelle parti alte della classifica - dice coach Davide Villa - ma per essere squadre di questo livello non basta giocare bene gli scontri diretti contro le formazioni di vertice. Chi vuole stare in alto e merita è chi affronta anche le altre gare allo stesso modo. Quasi fanno più la differenza, paradossalmente, gli scontri diretti si vincono e si perdono, ma è avere una buona base di punti che ti permette di ambire a restare in alto". Così l’allenatore si riferisce alla gara di questa sera: "La classifica ci dice che la sfida con Agrigento è proprio una di quelle gare contro chi ci insegue in classifica, l’atteggiamento e l’approccio saranno fondamentali".

La trasferta in Sicilia sarà prolungata per la truppa di coach Davide Villa perchè domenica 10 l’Urania affronterà la capolista Trapani a domicilio e, sostanzialmente, la base dei milanesi si sposterà di un migliaio di kilometri per qualche giorno. Per il ritorno tra le mura amiche, invece, i milanesi dovranno aspettare ancora una decina di giorni quando sabato 16 dicembre, alla 15esima giornata all’Allianz Cloud, arriverà la Elachem Vigevano in un nuovo derby regionale.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro