Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
27 mar 2022

Pnrr, Comune di Milano chiede finanziamenti per 15 progetti

L'obiettivo: rafforzare con oltre 8,8 milioni di euro i servizi sociali, le attività di contrasto alla grave emarginazione e per favorire l'inclusione sociale

27 mar 2022
Palazzo Marino (Newpress)
Palazzo Marino
Palazzo Marino (Newpress)
Palazzo Marino

MIlano - Finanziare quindici progetti per rafforzare con oltre 8,8 milioni di euro i servizi sociali, le attività di contrasto alla grave emarginazione e per favorire l'inclusione sociale. Con questo obiettivo il Comune di Milano ha approvato con una delibera l'adesione all'avviso pubblico lanciato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali per ottenere le risorse europee del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr). I progetti per cui si chiede il finanziamento sono suddivisi in diverse linee di intervento. I progetti, tra gli altri, riguardano il contrasto alla grave marginalità e all'emergenza abitativa, l'accoglienza di clochard con vulnerabilità psicologica e problemi di dipendenza e salute mentale, percorsi di autonomia per persone anziane, percorsi di autonomia per persone con disabilità, supporto alla genitorialità e il rafforzamento dei servizi sociali e prevenzione del burn out. Entro il 31 marzo il Comune dovrà presentare le richieste specifiche di finanziamento al Ministero.

"La pandemia - spiega l'assessore al Welfare e Salute Lamberto Bertolé - ha acuito il disagio e i bisogni esistenti, rendendo necessarie risposte sempre più complesse e personalizzate. Può e deve rappresentare, però, anche un potenziamento delle politiche di welfare, di cui ha messo in luce le debolezze. I fondi del Pnrr sono il primo passo in questa direzione, un'occasione che non possiamo perdere per costruire una società più attenta, giusta e reattiva di fronte alle diverse fragilità che la caratterizzano. Abbiamo messo in campo progetti molto diversi che agiscono su ognuna di esse e contiamo di ricevere dal Governo il sostegno economico necessario per farli partire. I comuni sono gli enti locali più vicini ai cittadini, ne conoscono le necessità e i bisogni. Sostenerli nei loro progetti è doveroso e imprescindibile per assicurarci di uscire dall'emergenza causata dal Covid-19 con delle armi e una preparazione maggiori".

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?