Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
11 giu 2022
mattia todisco
Sport
11 giu 2022

Lukaku-Inter, parla il ct belga: "Romelu vuole sentirsi importante"

Roberto Martinez spettatore interessato in vista dei Mondiali in Qatar: "Farà la scelta giusta"

11 giu 2022
mattia todisco
Sport
featured image
Romelu Lukaku
featured image
Romelu Lukaku

Tra le persone che sperano in una conclusione positiva della trattativa per il passaggio di Romelu Lukaku all'Inter c'è il commissario tecnico del Belgio, Roberto Martinez. Il selezionatore sa quanto è importante “Big Rom” nell'economia della nazionale e spera ovviamente di poterlo avere ai Mondiali in Qatar al massimo delle condizioni psicofisiche, evenienza più complicata nel caso in cui dovesse restare al Chelsea. "Vuole essere importante e godersi il suo calcio – dice il ct belga a The Athletic -. Sono sicuro che la decisione in estate sarà quella giusta. Siamo abbastanza tranquilli per la situazione di Romelu. So che è un argomento importante, ma al momento sta cercando di recuperare dall'infortunio ed è l'unica cosa che ha in mente. Se resterà al Chelsea sarà per giuste ragioni, se si trasferirà sarà perché tutti sono d'accordo. Lo conosco molto bene, ora è un giocatore maturo e ha molto chiaro quello che vuole".

Più probabilmente, se resterà a Londra sarà perché non si è trovato un accordo con il club di appartenenza, che meno di un anno fa ha pagato il cartellino 115 milioni di euro e versa uno stipendio da top player nelle tasche del centravanti. Lo stesso verrà praticamente dimezzato nel caso in cui dovesse tornare all'Inter, un'ipotesi che ad oggi resta complicata. Per usufruire del Decreto Crescita e pagare in misura molto ridotta lo stipendio al lordo di Lukaku, l'Inter ha bisogno di chiudere l'operazione entro fine giugno, ma i Blues non vogliono lasciar andare in prestito secco un asset così importante.

Non basta la consapevolezza che se il giocatore dovesse tornare ai livelli di un tempo sarebbe un vantaggio anche per il Chelsea stesso, che a quel punto avrebbe le possibilità di rientrare da un investimento finora rivelatosi fallimentare. In attacco i nerazzurri stanno provando a portare a casa l'accoppiata Dybala-Lukaku, ma se così dovesse andare sarebbe difficile trattenere tutti gli attaccanti ad oggi già in rosa. Solo Sanchez sembra con le valigie in mano a prescindere: se non dovesse trovare una destinazione gradita è molto probabile che la dirigenza proponga una buonuscita per chiudere il contratto. Dzeko, Correa e Martinez sono invece saldamente parte della squadra, salvo futuri cambi di rotta. In particolare Lautaro ha fatto sapere di non voler lasciare Milano.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?