Pagamenti con bancomat, Bpm azzera le commissioni per importi fino a 10 euro

L’istituto di credito milanese lancia una nuova iniziativa a sostegno di commercianti e imprese sul circuito PagoBancomat

Pagamento con pos

Pagamento con pos

Milano, 17 agosto 2023 – Nell’ambito del programma di interventi a sostegno delle imprese, Banco Bpm lancia una nuova iniziativa sui pagamenti elettronici che ha come obiettivo quello di contenere le commissioni a carico delle aziende e, al contempo, incentivare la digitalizzazione dei pagamenti e l'ulteriore diffusione degli strumenti elettronici anche per le operazioni di piccolo importo.

In dettaglio, per ogni transazione effettuata su circuito PagoBancomat di importo inferiore o uguale a 10 euro, eseguita dall'1 ottobre 2023 al 30 giugno 2024, Banco Bpm rimborserà agli esercenti le commissioni da loro pagate. L'iniziativa non richiede adesione, ma sarà automaticamente attiva per tutti i punti di vendita, già clienti o che lo diventeranno nel periodo di validità della stessa, senza alcun limite di fatturato.

Questa misura di sostegno, che rientra nell'ambito del protocollo d'intesa per la mitigazione, la maggiore comprensibilità e comparabilità dei costi di accettazione di strumenti di pagamento elettronici promosso da Abi, Apsp, Cna, Confartigianato, Confcommercio, Confesercenti e Fipe cui Banco Bpm ha aderito, segue l'iniziativa realizzata lo scorso biennio in collaborazione con Bancomat spa che prevedeva l'azzeramento delle commissioni a carico degli esercenti per pagamenti su Pos fino a 4,99 euro. Sono inoltre in fase di «valutazione possibili ulteriori agevolazioni a favore dei clienti per i pagamenti con carte a valere su circuiti internazionali, che si affiancheranno a nuove iniziative per lo sviluppo dei volumi di transato, sia dell'attuale customer base sia di nuove relazioni, che la Banca ha pianificato di lanciare nell'ultimo trimestre dell'anno», spiega la banca.