Milano Wine Week
Milano Wine Week

Milano - Dal 3 al 10 ottobre 2021 è in programma la quarta edizione della Milano Wine Week, la kermesse dedicata al mondo del vino con oltre 300 appuntamenti in programma. Oltre agli eventi ufficiali nel quartier generale di Palazzo Bovara, tra gli appuntamenti più attesi ci sono quelli organizzati nei 10 distretti dislocati in altrettante zone della città, a cura di dieci diversi Consorzi di tutela che, in sinergia con risotranti e locali del quartiere, per una settimana promuoveranno i vini e altre eccellenze dei propri territori. 

Consorzio per la Tutela del Franciacorta - Brera

Franciacorta

I ristoranti ed i locali del quartiere di Brera, Solferino e Garibaldi ospiteranno iniziative dedicate a Franciacorta, creeranno menù in abbinamento ed altre attività a tema ed apriranno le porte a tutti coloro che vorranno scoprire la versatilità del Franciacorta.  Il quartiere, grazie ad un arredo urbano personalizzato, si trasformerà, nel Franciacorta District e, per tutta la settimana, i ristoranti e i wine bar di questo affascinante quartiere avranno una brandizzazione Franciacorta con totem informativi che grazie all’inserimento di Beacon invieranno contenuti sugli smartphone del pubblico di passaggio per promuovere le attività del District. Qui l'elenco dei locali aderenti. 

Asti Docg - Sempione

Asti Docg

Ama.mi, Cream Lounge, Cru Arco Wine Bar, Deseo Lounge Bar, Dumbo -  Burger & Fish, Duomo dal 1952, Enò Bevo Vini Ribelli, Kitsch Bar, La Posteria di Nonna Papera, Living Liqueurs & Delights, ParcoMilano, Pisco Cucina di Mare, Taverna dei Golosi. Questi i locali del wine district Arco della Pace–Sempione con il coinvolgimento dove sarà possibile sperimentare i cocktail creati dal flair bartender e bar specialist Giorgio Facchinetti a base di Asti Spumante e Moscato d’Asti, mentre nei ristoranti sarà possibile assaporare le bollicine aromatiche piemontesi in purezza in accompagnamento a tutto il menù. Inoltre, nel weekend di chiusura della manifestazione - sabato 9 e domenica 10 ottobre - l’Asti Spumante e il Moscato d’Asti Docg entreranno in uno dei luoghi culto della movida milanese, da sempre location privilegiata di esclusivi eventi internazionali, il Just Cavalli Milano, con le simpatiche Ape Car brandizzate dal Consorzio e con eventi live legati al mondo della mixologia. Sabato 9 ottobre a partire dalle ore 20 Giorgio Facchinetti presenterà al grande pubblico, in anteprima assoluta, alcuni nuovi cocktail a base di Asti e Moscato d’Asti Docg, con la sua consueta verve e il suo stile inconfondibile. Non mancherà  Asti Signature, l’iconico cocktail con Asti Dolce Docg, pompelmo rosa, basilico e pepe di Sichuan, pronto a lanciare la sfida agli aperitivi tradizionali e a conquistare il cuore e il palato dei milanesi. Domenica 10, il testimone passa al giovane bartender Mattia Cavallo. Infine, presso il Lounge Bar Deseo di Corso Sempione, nei giorni del 2 e 3 e del 8 e 9 ottobre, dalle 15:00 alle 19:00, si terranno delle degustazioni guidate da un esperto dell’Associazione Sommelier di Asti della durata di circa 15 minuti dedicate a piccoli gruppi di appassionati, per approfondimenti sul fantASTIco mondo dell’Asti Spumante e Moscato d’Asti Docg

Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg - Garibaldi

Prosecco

Consorzio Tutela Vini d’Abruzzo - Porta Venezia

Vini d'Abruzzo

La regione più green d’Europa mette in scena tante proposte quindi per soddisfare diverse tipologie di target. Il Montepulciano d’Abruzzo è sicuramente considerato uno tra i grandi vitigni a bacca rossa d’Italia e rappresenta più della metà della base ampelografica regionale, oltre ad essere il vitigno di riferimento della doc Montepulciano d’Abruzzo, che nel 2018 ha compiuto 50 anni. Di assoluta rilevanza anche la produzione di vini rosati come il Cerasuolo d’Abruzzo, dal 2010 prima denominazione in Italia dedicata esclusivamente alla tipologia rosata. Tra bianchi autoctoni spicca, oltre all’Abruzzo Pecorino, il Trebbiano d’Abruzzo, vino bianco di grande potenzialità e versatilità, tanto da poter essere apprezzato sia giovane, nella sua piacevolezza, che nella sua versione più longeva e complessa. Oppure ancora la Passerina, la Cococciola e il Montonico. Tra le novità più recenti anche il successo crescente di una produzione di spumanti da uve autoctone, ottenuti per lo più con metodo Martinotti, a cui l’Abruzzo sta dedicando grande attenzione. 

Consorzio per la Tutela dei Vini Valpolicella - Marghera

Valpolicella

Nove giorni di promozione con Valpolicella, Ripasso, Amarone e Recioto serviti alla mescita in venti locali, tra ristoranti e wine bar del quartiere milanese ‘Marghera-Sanzio’. “Milano è una piazza strategica per i vini della denominazione, con l’Amarone da sempre ben posizionato nelle carte dei ristoranti gourmet della città – commenta Christian Marchesini, presidente del Consorzio Vini Valpolicella -. In questa fase di rinnovata fiducia e ripresa, è importante ritornare a dialogare con i principali protagonisti della domanda di vino della Valpolicella, dagli operatori fino ai winelover. In questo contesto – prosegue Marchesini - Milano assume un ruolo importante nell’ambito del nostro programma di promozione che punta anche sul mercato interno oltre che alle azioni sui principali Paesi target per i vini della Valpolicella. Una denominazione – conclude il presidente del Consorzio – che muove un giro d’affari di oltre 600 milioni di euro l’anno e i suoi vini esportati in oltre 80 nazioni”.

Consrozio vini Oltrepò Pavese - Eustacchi

Carlo Veronese, direttore del Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese (Ph COltrepo)

Anche quest’anno il viaggio ad un’ora da Milano Wine Week inizia al Wine District Eustachi-Plinio per la promozione delle Perle d’Oltrepò Pavese. La completa proposta di abbinamento con vini tipici del Territorio per ogni menù e portata si diffonderà nei locali del Wine District dedicato, per incontrare ogni gusto. Le Perle d’Oltrepò Pavese avranno quest’anno l’onore di inaugurare la serie di Masterclass nel cortile esterno di Palazzo Bovara, quartier generale della Milano Wine Week. L’appuntamento, condotto dal direttore del Consorzio Carlo Veronese, è per domenica 3 ottobre 2021, dalle ore 11:30 alle 12:45, prima delle due grandi degustazioni in programma. La seconda Masterclass sarà giovedì 7 ottobre dalle 18:15 alle 19:30, affidata al wine journalist Mauro Giacomo Bertolli. Le due masterclass del Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese saranno all’insegna del mood Discover Oltrepò, un appuntamento sulle colline che metterà nei calici 8 vini per 6 tipologie dall’Oltrepò Pavese Metodo Classico DOCG, al Riesling, alla Bonarda, al Buttafuoco, al Sangue di Giuda, per un viaggio dall’antipasto al dolce. Con un finale sprint: lo show mixology OltreMiTo a cura del sommelier capobarman Sergio Daglia.

Lugana - Porta Romana

Lugana

Regione Liguria - Isola

Massino Enrico, presidente Vite in Riviera

Consorzio del Chianti - Navigli

Vigneti nel Chianti

Oltre 20 locali tra bar, enoteche e ristoranti proporranno il vino Chianti d.o.c.g. in formule originali di degustazione e sfiziose combinazioni enogastronomiche, trasformando la zona in un vero e proprio viaggio dedicato ai Chianti Lovers. Inoltre, lunedì 4 ottobre i riflettori della Milano Wine Week 2021 saranno puntati sul seminario internazionale del Consorzio Vino Chianti. Luca Alves, Wine Ambassador del Consorzio, si collegherà da Milano con Londra, New York, Miami, Chicago e Toronto per portare queste metropoli internazionali nel mondo del Chianti d.o.c.g. attraverso una degustazione orizzontale per sottozone dell'annata 2019. Domenica 10 ottobre toccherà a Mosca, Pechino, Shanghai, Hong Kong, Shenzhen e Tokyo andare alla scoperta dei prodotti del Consorzio accompagnati ancora da Luca Alves in una degustazione verticale dedicata al vino Chianti Superiore d.o.c.g. 

Brunello di Montalcino - Galleria Vittorio Emanuele II

Brunello di Montalcino

Da domenica 3 a venerdì 8 ottobre quindici produttori montalcinesi saranno i protagonisti delle cene gourmet in programma in sette ristoranti glamour della Galleria e in piazza della Scala, con menù ad hoc abbinati al Brunello di Montalcino 2016 al Brunello Riserva 2015 delle rispettive aziende. Nel corso dell'intera manifestazione, spiega una nota, il Brunello e gli altri vini tutelati dal Consorzio saranno anche al centro degli speciali pairing e delle proposte culinarie giornaliere delle esclusive griffe gastronomiche dello storico passage milanese: Biffi, Ristorante Cracco, Ristorante Galleria, La Locanda del Gatto Rosso, Salotto, Savini 1867 e Terrazza Duomo 21. Dal palato al business, con le otto masterclass previste dal 5 al 10 ottobre a Palazzo Bovara e in diretta streaming con Miami, Toronto, Hong Kong, Londra e New York sotto la guida di Filippo Bartolotta, giornalista e tra i più autorevoli storyteller del vino a livello internazionale, e Cristina
Mercuri, wine educator e diplomata Wset ( Wine & Spirit Education Trust). Nelle degustazioni focus sulle annate 2015 e 2016, la memorabile combo celebrata dalla critica enologica mondiale, e sul Rosso di Montalcino 2019.