Verde deturpato e sosta selvaggia

Piazza Leonardo da Vinci, la denuncia di Trotta: "Le feste di laurea le facciano dentro il Politecnico" .

Verde deturpato e sosta selvaggia

Verde deturpato e sosta selvaggia

Le foto postate sul suo profilo Instagram sono come un atto di accusa. Il fondatore di Barley Arts Claudio Trotta, organizzatore dei concerti di Bruce Springsteen in Italia, spiega che sono solo "alcuni esempi quotidiani del degrado urbano di Milano" in piazza Leonardo da Vinci, davanti al Politecnico. "Universitari che celebrano la laurea lasciando ricordini svariati alla città. Fossero americani o europei come se li portano si porterebbero via gli avanzi invece di insozzare tutto e riempire i cestini. Erba non tagliata da mesi e da prima delle piogge recenti. Genitori che parcheggiano ovunque per portare a scuola i loro figli e per riportarli a casa senza alcun rispetto del verde e dello spazio che se ci fosse un emergenza con una ambulanza si fa prima a morire. La incivile e costante abitudine di usare “coriandoli” per le feste universitarie e/o di compleanno che siano. Coriandoli che insieme ai tappi delle bottiglie, ai vetri delle stesse, agli avanzi di cibo e alle cicche di sigarette devastano il verde. Ma il nostro sindaco non è stato eletto con i verdi?".

Trotta, inoltre, al Giorno aggiunge che "il rettore del Politenico dovrebbe far fare le feste di laurea dentro l’università attrezzata e piena di verde ed evitare la situazione che si viene spesso a creare nell’area verde fuori dall’ateneo, dove Amsa fa continuamente pulizie straordinarie pagate dai milanesi". M.Min.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro