Quotidiano Nazionale logo
11 mag 2022

Una maxi panchina nel campo tutto rosso

A Zibido San Giacomo la famiglia Garbelli non si aspettava di richiamare gente da tutta la regione

francesca grillo
Cronaca
«Le persone sono arrivate da tutta la Lombardia» racconta Umberto Garbelli, 39 anni alla guida insieme al papà e allo zio Antonio e Maurizio della cascina San Francesco
«Le persone sono arrivate da tutta la Lombardia» racconta Umberto Garbelli, 39 anni alla guida insieme al papà e allo zio Antonio e Maurizio della cascina San Francesco
«Le persone sono arrivate da tutta la Lombardia» racconta Umberto Garbelli, 39 anni alla guida insieme al papà e allo zio Antonio e Maurizio della cascina San Francesco

di Francesca Grillo

Un successo così, la famiglia Garbelli non se l’aspettava. L’idea di posizionare una panchina gigante di fronte allo spettacolo del trifoglio rosso in fiore ha spopolato sui social, facendo arrivare a Zibido "persone anche da Bergamo, Varese, da tutta la Lombardia", racconta Umberto Garbelli, 39 anni, alla guida insieme al papà e allo zio, Antonio e Maurizio, della cascina San Francesco. Una realtà storica, nata nel 1940, che conta ora 120 ettari di terreno coltivato a riso. Da queste terre uniche, perché irrigate con l’acqua sorgiva della vicina cava (e non con quella dei Navigli), nasce il riso Milano Carnaroli, una varietà pregiata che solo "la passione per questo lavoro ci consente di coltivare", sorride Garbelli. È sua l’idea di posizionare una panchina gigante di fianco alla cascina, di fronte al suggestivo campo di trifoglio rosso. "Quest’anno è esploso – racconta Garbelli –, regalandoci uno spettacolo mai visto. Tutti gli anni lo seminiamo appena terminiamo la raccolta del riso, verso ottobre. Funge da sostanza organica per le colture e si miete prima di procedere con la semina del riso".

Davanti a questa meraviglia rossa e verde, Umberto, ispirato da una vista nelle Langhe in vacanza, ha deciso di metterci una grande panchina, larga e alta circa un paio di metri per lato. Una foto postata sui social e boom: centinaia di persone hanno fatto tappa alla cascina di Zibido per una foto. Merito di una bella intuizione, ma anche delle mani di un artigiano esperto, l’87enne Carlo Farina di Trezzano che si è dedicato, insieme a Umberto, per circa due settimane alla realizzazione. Farina, appassionato artigiano e maestro del legno, ha lavorato intensamente, con grande soddisfazione: le foto spopolano sui social. Una bella pubblicità per la cascina che ha anche un importante valore: far conoscere le attività contadine ai giovani.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?