Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
31 ott 2021

Litiga col compagno e gli sferra una coltellata all'addome: 26enne in cella

La ragazza è in carceere a San Vittore, lui si trova all'ospedale San Raffaele

31 ott 2021
monica autunno
Cronaca
Palma - MILANO 16/11/2011 - OSPEDALE SAN RAFFAELE - PERQUISIZIONI DA PARTE DELLA GUARDIA DI FINANZA - FOTO SALERNO/NEWPRESS
L'ospedale San Raffaele
Palma - MILANO 16/11/2011 - OSPEDALE SAN RAFFAELE - PERQUISIZIONI DA PARTE DELLA GUARDIA DI FINANZA - FOTO SALERNO/NEWPRESS
L'ospedale San Raffaele

Pessano con Bornago (Milano) - Una lite con il compagno fra le mura di casa, gli sferra una coltellata all’addome. Lui si trova all’ospedale San Raffaele, non in pericolo di vita. Lei al carcere di San Vittore, in attesa dell’udienza di convalida. La giovane donna di 26 anni è già stata sentita dagli inquirenti: è accusata di tentato omicidio e maltrattamento in famiglia. L’udienza sarà convocata non appena anche il compagno, ancora in ospedale, sarà sentito dal giudice. Intanto gli accertamenti su quanto accaduto proseguono. Il fatto di sangue è accaduto nei giorni scorsi in un appartamento di Pessano con Bornago. Giovani entrambi i protagonisti: 26 anni lei, 34 lui. La coppia era legata sentimentalmente da tempo. Da poco, a quanto risulta, i due, nonostante alcuni episodi turbolenti precedenti, erano andati a vivere insieme nell’appartamento di Pessano con Bornago. Ignoti i motivi della lite. Unica certezza, il coltello da cucina con cui la ragazza ha sferrato il colpo all’indirizzo del fidanzato, ferendolo, per fortuna, solo superficialmente. Agli inquirenti la donna avrebbe raccontato di aver afferrato l’arma per difendersi, sentendosi minacciata fisicamente dal convivente. Una versione ancora al vaglio. Sferrato il fendente, la stessa donna ha preso il telefono e chiamato i soccorsi. Sul posto sono giunti i soccorritori in ambulanza e successivamente i carabinieri della compagnia di Pioltello. Mentre l’uomo veniva trasferito in ambulanza all’ospedale, dove è stato necessario un intervento chirurgico, la donna è stata fermata e portata in camera di sicurezza. Il giorno dopo il trasferimento al carcere milanese di San Vittore. Nessun altro dettaglio da parte degli inquirenti, ancora impegnati nell’indagine. Sino all’udienza di convalida dell’arresto, la ventiseienne rimane in carcere.     ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?