Quotidiano Nazionale logo
20 mar 2022

Un portale-vetrina sulle bellezze del territorio

In vista degli Stati Generali della Cultura, appello del Parco Adda Nord a Comuni ed enti: inviateci le vostre iniziative, l’appeal turistico si crea in rete

monica autunno
Cronaca
Parco Adda Nord:. restyling e nuovi contenuti del portale da rilanciare dopo la pausa-pandemia
Parco Adda Nord:. restyling e nuovi contenuti del portale da rilanciare dopo la pausa-pandemia
Parco Adda Nord:. restyling e nuovi contenuti del portale da rilanciare dopo la pausa-pandemia

di Monica Autunno

Parco Adda Nord, l’"offensiva" di primavera è all’insegna di turismo e cultura. Restyling e nuovi contenuti per il portale turistico, da rilanciare dopo la lunga pausa pandemia. E soprattutto, sabato prossimo, il primo appuntamento ufficiale per gli Stati Generali della Cultura, grande obiettivo di mandato del direttivo Rota: appuntamento a Calco, nel Lecchese, ospiti e relatori illustri. Obiettivo, porre le basi per un piano “in rete” "per la fruizione turistica di qualità della valle dell’Adda". Ad animare il primo raduno degli Stati Generali interventi di esperti e una carrellata su curiosità, bellezze e attrazioni turistiche dell’area fluviale: da Leonardo al Manzoni, dall’archeologia industriale ai monumenti, dall’Ecomuseo alle nuove prospettive di valorizzazione territoriale con tecnologia digitale e moderne arti comunicative e visive. È già stato lanciato, e sarà ribadito durante il convegno lecchese, l’invito a collaborare al lancio o meglio al rilancio della sezione "Turismo" (turismo.parcoaddanord.it) del sito istituzionale dell’ente: 10 gli itinerari sinora inclusi, dalla zona del lecchese alle tracce di Leonardo fino all’area del villaggio operaio di Crespi d’Adda, al tratto Cassanese e al cosiddetto circuito Autareno nella zona della Gera d’Adda. Nello stesso portale informazioni turistiche e focus su orari e modalità del servizio di navigazione, che dovrebbe regolarmente riprendere nel periodo pasquale. L’appello ora è al territorio: "Associazioni, enti e Comuni comunichino le loro iniziative di promozione e valorizzazione. Il portale è ‘’smart” e di facile consultazione: ma deve essere frutto di un lavoro in rete". E una rete pro-turismo è l’obiettivo finale degli Stati Generali della Cultura, che prendono il via ufficialmente sabato 26 a Villa Calchi di Calco. Così Ignazio Ravasi, delegato alla Cultura per l’ente fluviale: "È l’avvio di un processo di analisi e confronto volto a fare della cultura uno dei motori di sviluppo sostenibile del nostro territorio. Vi sono obiettivi molteplici: costruire una rete culturale a livello regionale ma anche nazionale e internazionale e valorizzare le risorse umane che operano nei diversi ambiti". Fra i molti relatori della prima riunione vi saranno l’archeologa industriale Barbara Cattaneo, lo storico dell’arte e autore Luca Tomio autore di pubblicazioni su Leonardo Da Vinci, l’attrice Lorenza Zambon protagonista nell’estate 2021 della rassegna "Addavisioni", il direttore scientifico del museo manzoniano di Lecco Mauro Rossetto e tanti altri nomi illustri.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?