Quotidiano Nazionale logo
24 apr 2022

Un centro professionale per creare occupazione

Obiettivi: aiutare le aziende a trovare personale preparato e arginare il problema della dispersione scolastica

francesca grillo
Cronaca
Il sindaco Fabio Bottero davanti alle strutture comunali di via Tintoretto dove l’amministrazione intende creare un centro di formazione professionale
Il sindaco Fabio Bottero davanti alle strutture comunali di via Tintoretto dove l’amministrazione intende creare un centro di formazione professionale
Il sindaco Fabio Bottero davanti alle strutture comunali di via Tintoretto dove l’amministrazione intende creare un centro di formazione professionale

di Francesca Grillo

L’idea nasce dalla condivisione e dall’incontro tra le esigenze delle aziende della zona e le ambizioni lavorative dei ragazzi. Trezzano avrà una scuola professionale, con "nuove opportunità per il proseguimento degli studi dei giovani dopo la terza media – spiegano dal Comune – e una risposta anche alle aziende del territorio alla ricerca di personale giovane, formato, competente e motivato, innescando così un processo virtuoso di incontro tra domanda e offerta e la creazione di posti di lavoro".

L’amministrazione ha deciso di procedere con la selezione pubblica di un ente accreditato a cui concedere una parte dei locali al piano terra della struttura comunale di via Tintoretto 35. Qui verrà realizzato un Cfp - Centro di formazione professionale regionale, con l’obiettivo primario di ampliare l’offerta formativa per i giovani del territorio, offrendo un contributo concreto per arginare il fenomeno della dispersione scolastica, che a livello nazionale colpisce il 20% dei giovani che frequentano in modo discontinuo i servizi di istruzione, come raccontano i dati raccolti dal Comune.

Il problema della dispersione scolastica è molto sentito: le associazioni sul territorio si impegnano da tempo a proporre progetti, corsi di formazione, laboratori e incontri destinati ai giovani che non hanno più stimoli per frequentare la scuola.

"Con la realizzazione della scuola professionale, vorremmo dare nuove opportunità di formazione proprio ai ragazzi a rischio di abbandono scolastico o comunque interessati a imparare al più presto un mestiere", commenta Giulia Iorio, assessore all’Istruzione. "Per capire meglio quali siano i bisogni e le opportunità del nostro territorio – aggiunge il sindaco Fabio Bottero (nella foto) –, da tempo abbiamo creato un tavolo di lavoro con le imprese trezzanesi che hanno dimostrato fin da subito interesse verso un centro professionale sul territorio".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?