“Le passo i soldi in uno zaino dalla finestra”. Ma sotto c’è la polizia: signora di 72 anni smaschera truffatore

La telefonata con la richiesta di 14mila euro per evitare un (inesistente) arresto del figlio, il confronto con gli agenti e la “trappola”: così è stato arrestato il raggiratore

L'uomo è stato arrestato dalla polizia

L'uomo è stato arrestato dalla polizia

Milano – Una truffa ben architettata. Ma l’inganno non è sfuggito a una signora di 72 anni che non si è fatta raggirare ed è riuscita, con il supporto della polizia, a smascherare il truffatore. Tutto è successo nella periferia della città. E come spesso accade per cercare di far cadere nel tranello l’anziana il raggiratore ha fatto leva sull’amore per i figli. Ma ripercorriamo quello che è successo, un passo alla volta. 

Ne pomeriggio di ieri la signora ha ricevuto la chiamata di un falso carabiniere con una richiesta urgente: 14.200 euro così il figlio non sarebbe stato arrestato dai carabinieri dopo aver investito con l'auto un'anziana. Il truffatore si era anche premurato di sapere se in casa c'era il marito e aveva detto di mandarlo alla caserma dei carabinieri per firmare degli atti, in modo che rimanesse sola e quindi fosse quindi più vulnerabile.

La donna, prima di essere contattata di nuovo aveva però subodorato che c’era qualcosa di strano in quella telefonata e ha chiamato il figlio e poi la Polizia che ha fatto scattare la trappola. Il marito è effettivamente uscito di casa, fingendo di seguire il consiglio. Poiché la signora aveva raccontato che non poteva scendere in strada il truffatore le ha detto di prendere dei gioielli e altro e di calarli con uno zaino. Mentre l'anziana calava lo zaino gli agenti della Squadra Volante della Questura sono quindi entrati in azione, arrestando il raggiratore per tentata truffa.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro