Trasporto pubblico, cento firme per chiedere una “class action“

A Settimo Milanese, cento cittadini firmano petizione per migliorare trasporto pubblico. Lista civica Oltre, Forza Italia e Lega denunciano ritardi e disagi. Chiederanno intervento al Comune in consiglio comunale.

Cento firme di cittadini a sostegno della petizione sul traspor- to pubblico a Settimo. Promossa dalla lista civica Oltre, Forza Italia e la Lega, aveva come obiettivo denunciare i disagi che quotidianamente lavoratori e studenti devono subire per recarsi in ufficio o a scuola: ritardi, autobus soppressi o talmente pieni che non si riesce a salire. Disservizi che rendono difficile recarsi a Milano nonostante la vicinanza, e che spesso spingono i cittadini a scegliere il mezzo privato. Dopo la raccolta di firme ora la vicenda verrà portata in consiglio comunale per chiedere al Comune di intervenire. "Presenteremo una mozione supportata dalle firme raccolte – dichiara il consigliere comunale Ruggiero Delvecchio – per impegnare l’amministrazione comunale ad avviare una class action in difesa dei pendolari. Settimo non ha bisogno di opere faraoniche ma di un sistema di trasporti pubblici che funziona. Se i cittadini ci daranno fiducia ci impegneremo ad aprire un tavolo di lavoro permanente sul tema".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro