Tenta di entrare in casa della ex. Botte agli agenti, fermato dal taser

Tenta di entrare in casa della ex. Botte agli agenti, fermato dal taser
Tenta di entrare in casa della ex. Botte agli agenti, fermato dal taser

Prima le minacce di morte, al telefono. Poi si è presentato sotto casa dell’ex moglie, in via Donizetti a Lainate. Urlava e pretendeva di entrare in casa. La donna, spaventata, ha chiamato immediatamente il 112 ma quando sono arrivati i carabinieri l’uomo ha dato in escandescenza: ha sradicato la tapparella di una finestra e ha usato una parte per colpire i militari, infine ha preso a pugni il vetro di una finestra, provocandosi delle escoriazioni. C’è voluto il taser per immobilizzarlo. L’ennesimo episodio che vede come protagonista un ex marito violento è avvenuto sabato, intorno alle ventidue e trenta.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri della sezione Radiomobile della Compagnia di Rho l’uomo, un 45enne italiano, tutt’altro che rassegnato alla fine della relazione voleva a tutti i costi parlare e di fronte al rifiuto della donna l’ha insultata e minacciata di morte.

Probabilmente non era neppure la prima volta, ma sabato sera quando si è presentato sotto casa, la donna prima ha cercato di riportare la calma, poi ha avuto paura e ha chiesto aiuto.

Calci e pugni contro la porta per entrare nell’appartamento della sua ex moglie e all’arrivo dei militari anziché tranquillizzarsi l’uomo è andato su tutte le furie.

I carabinieri lo hanno immobilizzato con il taser e poi lo hanno arrestato per resistenza a pubblico ufficiale.

Sul posto è arrivata anche un’ambulanza che ha portato il 45enne al pronto soccorso dell’ospedale di Rho e dopo le cure mediche è stato dimesso senza prognosi. Illesi anche i militari. Ora l’uomo si in camera di sicurezza in attesa del processo per direttissima presso il Tribunale di Milano. Le indagini continuano.

I carabinieri nelle prossime ore ascolteranno l’ex moglie per cercare di capire i motivi di quanto accaduto e soprattutto per accertare se ci sono precedenti episodi violenti nei confronti della donna.

Roberta Rampini

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro