Tempesta sulle scuole Corsa contro il tempo Cinisello, lavori urgenti per le elementari Costa

Un pezzo di tetto si è staccato, posato un telo per evitare infiltrazioni

Dopo la scuola Zandonai, ora è la volta della Costa. Per fortuna questa volta i danni del maltempo sono meno ingenti, ma costringeranno il Comune a un’altra corsa contro il tempo per eseguire tutti i lavori necessari per poter riaprire in sicurezza alla ripresa delle lezioni. A seguito dell’ultima tempesta, l’edificio ha subìto il distaccamento di un pezzo della copertura. Un elemento in lamiera, sul tetto dell’istituto, non ha retto al forte vento e al nubifragio. L’operazione in emergenza ha visto sul posto i vigili del fuoco, con il supporto della polizia locale e della protezione civile. È stato rimosso il rischio che cadesse sull’asfalto, sul lato di via Meroni. Alla messa in sicurezza, è seguito anche un intervento di urgenza per "coprire" il buco sul tetto. È stato applicato un grande telo impermeabile, per evitare ulteriori infiltrazioni ed eventuali danni all’interno dell’istituto di piazza Costa, che ospita 15 classi elementari e 350 alunni. "Grazie all’operazione tempestiva dei vigili del fuoco, siamo riusciti a mettere subito in sicurezza l’edificio – commenta il sindaco Giacomo Ghilardi, presente durante le operazioni urgenti -. Il telo che è stato fissato è stato reperito per il contributo di alcuni privati cittadini, che ringraziamo". Ovviamente si tratta di una soluzione tampone. Dovrà adesso uscire una ditta specializzata per effettuare un sopralluogo e valutare quale sia l’intervento di ripristino definitivo più idoneo con la stima della spesa necessaria. Soltanto un mese fa era stata la scuola Zandonai a subire i danni più ingenti: il tetto si era completamente scoperchiato, finendo sulla strada. È stato necessario un intervento di 50mila euro per consentire l’apertura del plesso per questo anno scolastico. La soluzione ponte permetterà di prendere un anno di tempo, per completare tutte le procedure per i lavori definitivi che sono stati stimati in 600mila euro. Nei giorni scorsi la Regione ha stanziato oltre 3 milioni proprio per i lavori sulle scuole dopo il nubifragio di luglio: nell’elenco rientrano anche i plessi cinisellesi.

Laura Lana

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro