Quotidiano Nazionale logo
Quotidiano Nazionale logo
il Giorno logo
15 mag 2022

Stramilano 2022, la carica dei 55mila per un'edizione da record

Oltre 6mila i professionisti, con un atleta di 91 anni a sventolare il vessillo del più anziano della compagnia

15 mag 2022
nicola palma
Cronaca
PARTENZA DELLA STRAMILANO HALF MARATHON
Un momento della corsa
PARTENZA DELLA STRAMILANO HALF MARATHON
Un momento della corsa

Trovate questo articolo all'interno della newsletter "Buongiorno Milano". Ogni giorno alle ore 7, dal lunedì al venerdì, gli iscritti alla community del «Giorno» riceveranno una newsletter dedicata alla città di Milano. Per la prima volta i lettori potranno scegliere un prodotto completo, che offre un’informazione dettagliata, arricchita da tanti contenuti personalizzati: oltre alle notizie locali, una guida sempre aggiornata per vivere in maniera nuova la propria città, consigli di lettura e molto altro. www.ilgiorno.it/buongiornomilano

Milano, 16 maggio 2022 - Più di 55mila iscritti  di cui 6mila professionisti, con un atleta di 91 anni a sventolare il vessillo del più anziano della compagnia. Numeri da record, i più alti di sempre, per omaggiare al meglio il grande ritorno della Stramilano. Una marea di corridori ha sfidato il caldo agostano e invaso la città per partecipare alla quarantanovesima edizione della manifestazione podistica, non disputata negli ultimi due anni causa pandemia. Alle 8.30 di ieri, in Piazza Duomo, un colpo a salve dello storico cannone d’artiglieria del 1912 del Reggimento a cavallo dell’Esercito ha dato il tradizionale via alla corsa non competitiva da 10 chilometri, riservata agli appassionati di ogni età. Alle 9.30, è partita la Stramilanina da 5 chilometri, dedicata ai più piccoli, accompagnati allo start da un gruppo dell’associazione Datur Claun. L’arrivo era fissato per tutti all’Arena Civica Gianni Brera, dove, tra le altre cose, è andata in scena un’esibizione acrobatica della sezione sportiva di paracadutismo dei carabinieri.

Sul palco, per i saluti istituzionali, c’erano l’assessora milanese allo Sport Martina Riva, i sottosegretari lombardi ai Grandi eventi Antonio Rossi e ai Rapporti con le delegazioni internazionali Alan Rizzi (che poi ha preso parte alla corsa) e la madrina dell’evento, la conduttrice di Dazn Giorgia Rossi. "Questa piazza si commenta da sola – ha affermato Riva –. Siamo pronti a ripartire veramente con lo sport", ma, soprattutto, "corriamo per la pace, per i valori che sono quelli della nostra città". Il riferimento, chiaramente, è alla guerra in Ucraina. Tra la folla, insieme a tanti palloncini verdi, c’era anche un piccolo gruppo, circa una decina di persone, proprio della comunità di Kiev, con tanto di bandiere. Secondo Rossi, la Stramilano è stata l’occasione di "vivere Milano correndo", mentre Rizzi, ha parlato di una "festa" per la città, ma anche per una "disciplina importante" come l’atletica. Ad aiutare gli organizzatori nella gestione dei corridori ci hanno pensato i City Angels, insieme a circa 200 volontari della Croce Rossa italiana, che hanno allestito il villaggio degli atleti in piazza del Cannone, davanti al Castello Sforzesco.

Proprio da lì, alle 10, è infine partita la Stramilano Half, la mezza maratona per gli atleti professionisti che hanno corso 21,097 chilometri e a cui ha partecipato anche l’ex calciatore e capitano del Milan Massimo Ambrosini. Folta la presenza di associazioni, come Parkinson Onlus Lombardia (circa 60 persone) e Urban Runners (80 partecipanti). Tra gli atleti pure l’ex assessore milanese allo Sport Roberta Guaineri e il consigliere regionale di Forza Italia, Giulio Gallera, che aveva promesso di battere il suo record nella Stramilano Half di un’ora e 51 minuti: niente da fare, ha chiuso in due ore e 7 minuti. Passando ai professionisti, tra le donne ha festeggiato Giovanna Epis, che per la prima volta dal 2012 ha riportato il tricolore sul gradino più alto del podio della competizione femminile: l’atleta veneziana dei carabinieri ha chiuso la sua gara con il tempo di un’ora, 11 minuti e 46 secondi. Tutti kenyoti i primi tre classificati della mezza maratona maschile: Dickson Simba Nyakundi si è aggiudicato la gara con un tempo di 1 ora, 3 minuti e 47 secondi, precedendo di 36 secondi Kipkorir Birir e di un minuto e 10 secondi Chelanga Kalale.

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?