Giovane tenta di lanciarsi dalla balaustra della stazione di Porta Garibaldi: salvato per un soffio

Alcuni viaggiatori hanno lanciato l’allarme. Polizia e militari hanno intrattenuto un lungo colloquio con l’uomo per desisterlo dal gesto estremo

Alcuni agenti della polizia all'interno della stazione di Porta Garibaldi (Foto d'archivio)

Alcuni agenti della polizia all'interno della stazione di Porta Garibaldi (Foto d'archivio)

Milano, 20 febbraio 2024 – Venerdì scorso, gli agenti della polizia ferroviaria sono intervenuti all’interno della stazione ferroviaria di Milano Garibaldi, per salvare un giovane che stava tentando il suicidio.

Allertata da alcuni viaggiatori, la polizia ha fermato in tempo l’uomo, che prima del loro arrivo aveva scavalcato la balaustra protettiva sita al secondo piano, stava fissando il vuoto davanti a sé, con l'intenzione di togliersi la vita.

Due poliziotti della Polfer, di cui uno libero dal servizio, insieme alla pattuglia di militari presenti nell'ambito del progetto nazionale "Strade Sicure", sono subito intervenuti e, dopo venti minuti di colloquio con la persona, sono riusciti a rassicurarla e a salvarla.

L’uomo, che in un primo momento è stata trasportato in codice giallo presso il Policlinico Fatebenefratelli, è stato successivamente trasferito, accompagnato dai familiari, presso il reparto di psichiatria dell'Ospedale Niguarda, dove si trova tutt’ora ricoverato per accertamenti.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro