Stazione di Rogoredo off limits: "Per renderla accessibile una ciclabile su via Marochetti"

Proposta di Massimiliano Tonelli: eliminare i posti auto abusivi da via Marochetti e sostituirli con una ciclabile a doppio senso che connetta il centro di Milano alla stazione di Rogoredo.

"Una ciclabile su via Marochetti, subito". Ad avanzare la proposta è Massimiliano Tonelli, direttore editoriale di Artribune e docente Iulm, che denuncia sui social l’impossibilità di accedere alla stazione di Milano Rogoredo con "una strada diretta alle biciclette". Come se a Tiburtina o a Mergellina, argomenta facendo un paragone con Roma e Napoli, "non si potesse accedere in bicicletta se non facendo dei giri attorno ai quartieri".

"Venire dal centro e girare per Rogoredo per posteggiare la bici e prendere il treno è impossibile – spiega – perché via Marochetti, a senso unico, non consente il passaggio. In molti per la disperazione percorrono via Marochetti in senso vietato. Ma poi ci sono i ciclisti che percorrono la strada in senso contrario, spalle alla stazione e verso il centro. E anche loro non hanno alcuna tutela, costretti come sono a guidare in mezzo ad un traffico caotico". La soluzione, secondo Tonelli, è semplice: "Si eliminano i posti auto da via Marochetti (molti sono abusivi e illegali) e al loro posto si fa una ciclabile a doppio senso che connetta il centro della città alla sua seconda stazione e viceversa".