Stazione dei bus: "Ora chiediamo più sicurezza"

Il Comitato Pendolari di Paullo ha organizzato un sit-in per denunciare la mancanza di manutenzione e sicurezza alla stazione degli autobus di San Donato. I viaggiatori lamentano la mancanza di illuminazione, controlli e decoro, che potrebbero disincentivare l'uso dei mezzi pubblici. Chiedono al Comune di Milano maggiore attenzione.

Stazione dei bus: "Ora chiediamo più sicurezza"
Stazione dei bus: "Ora chiediamo più sicurezza"

"Servono più manutenzioni e sicurezza alla stazione degli autobus di San Donato, punto di riferimento per migliaia di pendolari. La mancanza di controlli, illuminazione e decoro rischia di disincentivare l’uso dei mezzi pubblici". Questo il messaggio che il Comitato Pendolari di Paullo (nella foto) ha voluto lanciare attraverso un sit-in nel grande hub al confine tra San Donato e Milano, comprensivo del terminal della M3 e della stazione dei pullman. È qui che alle 18 di ieri alcuni attivisti hanno effettuato un sopralluogo, cogliendo anche l’occasione per scambiare due parole coi viaggiatori. "Sui marciapiedi 2 e 3 le fermate degli autobus non sono illuminate: dopo le 17.30 si rimane al buio", dice Giancarla Rosa, tra le anime del comitato, che lamenta anche la scarsa chiarezza negli orari affissi alle paline e negli avvisi al pubblico. "La mattina presto - prosegue - è impossibile non notare i resti di pernottamenti improvvisati in vari punti del terminal". "Di sera questa zona diventa terra di nessuno - aggiunge Cesare Albanese, un cittadino di Paullo che condivide le perplessità del comitato -. Manca un presìdio". Tra bivacchi e giacigli di fortuna, i problemi della zona sono annosi. Dinamiche che si ripresentano, nonostante periodici sgomberi da parte delle forze dell’ordine. Già a partire dalle 20, tra i viaggiatori c’è chi si sente poco sicuro. Da qui l’appello degli attivisti di Paullo, che chiedono al Comune di Milano, sotto la cui giurisdizione ricade l’area, maggiore attenzione. Già un anno fa il Comitato aveva organizzato una manifestazione per invocare più sicurezza nel terminal. Alessandra Zanardi

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro