MASSIMILIANO SAGGESE
Cronaca

Stadio del Milan a San Donato, l’area scelta pulita e recintata: il progetto va avanti

Anche Fs parteciperà al tavolo organizzato dal sindaco Squeri per “entrare nel merito degli impegni economici e operativi per lo sviluppo dell’intervento urbanistico”

Il progetto del Diavolo: “tempio” da 70mila posti

Il progetto del Diavolo: “tempio” da 70mila posti

San Donato Milanese – Progetto Stadio: prima adesione al tavolo di lavoro da parte di Fs Sistemi Urbani. La società capofila del polo urbano di ferrovie nei giorni scorsi ha risposto positivamente all’invito che il sindaco di San Donato aveva rivolto, intorno alla metà di aprile, a Regione Lombardia, Città Metropolitana di Milano, a diverse società del Gruppo FS italiane e a Sportlifecity, società partecipata dal Milan.

Approfondisci:

Stadio Milan, referendum bocciato: "I cittadini? Solo spettatori..."

Stadio Milan, referendum bocciato: "I cittadini? Solo spettatori..."

Registriamo con favore - dichiara il sindaco Francesco Squeri - questa prima adesione al tavolo dell’Accordo di programma. Contiamo di ricevere a breve le risposte degli altri soggetti interpellati, in modo da entrare nel merito definendo gli impegni economici e operativi per lo sviluppo dell’intervento urbanistico che dovrà rappresentare un’occasione per la nostra città e per l’intero sud Milano".

Una notizia che arriva quando si cominciano a vedere i primi effetti positivi del progetto stadio del Milan a San Donato. Un progetto che giorno dopo giorno si concretizza sempre più.

Approfondisci:

Stadio San Siro, l’affondo della Regione: "Il Comune ha perso troppo tempo, a giugno l’intesa su San Donato"

Stadio San Siro, l’affondo della Regione: "Il Comune ha perso troppo tempo, a giugno l’intesa su San Donato"

Dopo l’inizio delle opere di pulizia dell’area del futuro stadio e della recinzione per impedire ai senzatetto di accedere e limitare il degrado, si vedono passi da gigante anche nella riqualificazione di alcune di quelle aree abbandonate che un tempo ospitavano due stazioni di servizio e un fast food. Demolite negli scorsi anni le strutture, le aree sono state poi bonificate ripulite e recintate in attesa che partano verosimilmente lavori per realizzare nuovi impianti.

Erano ridotte a discariche a cielo aperto dove spesso spuntavano tende o capanni di senzatetto, disagiati e frequentatori del boschetto di Rogoredo. Sono le aree che si trovano lungo la variante della A1 che transita per Metanopoli.

E resta ancora molto degrado sull’area che un tempo ospitava un McDrive. Anche qui è stata smantellata la struttura ma ci sono ancora montagne di spazzatura e un forte degrado.

Il progetto stadio del Milan a San Donato Milanese potrebbe diventare realtà in pochi anni, nonostante la burocrazia del Bel Paese. Una certezza c’è: l’area è stata acquistata, il progetto c’è e le grandi pulizie sono cominciate.