Spray al peperoncino su un vagone del metrò, tre donne soccorse

Spray al peperoncino spruzzato in metropolitana a Milano, tre donne accusano malore. Indagini in corso per individuare i responsabili.

Spray al peperoncino su un vagone del metrò, tre donne soccorse
Spray al peperoncino su un vagone del metrò, tre donne soccorse

Spray al peperoncino spruzzato all’improvviso dentro un vagone della metropolitana, di sabato pomeriggio, all’altezza della fermata Duomo. Paura tra i viaggiatori, che si sono ritrovati a respirare la sostanza: tre donne hanno accusato un malore e sono state soccorse. Una di loro, di 53 anni, è stata accompagnata all’ospedale in codice verde. Tutto è successo ieri poco prima delle 15 all’altezza della fermata Duomo della linea gialla. Stando a quanto emerso finora, qualcuno avrebbe spruzzato lo spray urticante tra passeggeri rendendo l’aria irrespirabile.

Immediata la richiesta di aiuto e, sul posto, sono subito intervenuti i vigili del fuoco, la polizia locale e il 118. Tre persone hanno chiesto aiuto quando erano già sulla banchina: tre donne di 16, 18 e 53 anni che accusavano bruciori e difficoltà a respirare dopo aver respirato la sostanza urticante. Nessuna ha avuto gravi conseguenze, solo una la 53enne, è stata accompagnata in codice verde all’ospedale Fatebenefratelli per una leggera intossicazione. Stando a quanto appreso, aveva disturbi alla gola e ha preferito farsi visitare dai medici.

Il responsabile (o i responsabili, perché non è escluso che ad agire siano state più persone) non sono stati ancora individuati. Sono in corso le indagini a cura delle Polfer, intervenuta subito sulla banchina: gli agenti cercheranno di far luce sull’accaduto con l’aiuto dei filmati delle telecamere di videosorveglianza.

Lo scorso 16 giugno era successo un episodio simile alla fermata Monumentale della linea lilla: all’improvviso qualcuno aveva spruzzato una sostanza urticante causando disagi ai viaggiatori. In quel caso, una decina di persone avevano lamentato bruciori agli occhi e fastidi alle vie respiratorie per la presenza della sostanza urticante nell’aria.

M.V.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro