Offriva soldi a famiglie in difficoltà per abusi su minori: condannato 50enne

L’uomo era stato arrestato ad agosto per cessione e detenzione di materiale pedopornografico: tra il 2019 e il 2020 l'uomo era riuscito a condividere online circa 400 file

Computer, pc (foto iStock)

Computer, pc (foto iStock)

Milano – Un 50enne è stato condannato a 2 anni e 4 mesi di reclusione per cessione e detenzione di materiale pedopornografico. L’uomo era stato arrestato ad agosto. Lo ha stabilito il gip Teresa De Pascale al termine del processo con rito abbreviato, riconoscendogli le attenuanti generiche e condannandolo anche a pagare una multa di 3.400 euro.

In base a quanto ricostruito nell'inchiesta condotta dalla Polizia postale e coordinata dal pm Alessia Menegazzo, tra il 2019 e il 2020 l'uomo era riuscito a condividere online circa 400 file, tra foto e video, anche con immagini di minori di 16 anni.

In rete, poi, pubblicava annunci in cerca di genitori che fossero disposti a vendere i propri figli, tentando di "comprare” minorenni in cambio di denaro, da ragazze madri o da genitori con problemi economici per commettere gli abusi sessuali. Nel corso dell'interrogatorio, ammettendo le contestazioni, aveva spiegato di avere di un “problema grave” che voleva “curare”. 

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro