ALESSANDRA ZANARDI
Cronaca

Si chiamano Cico e Cica Le cicogne più amate

Hanno trovato casa sulla torre-faro della Binasca, scattata la gara dei nomi. Coinvolti cittadini di tutte le età, sfida all’ultima preferenza poi la scelta.

Si chiamano Cico e Cica  Le cicogne più amate

Si chiamano Cico e Cica Le cicogne più amate

di Alessandra Zanardi

Si chiameranno Cico e Cica le cicogne che hanno trovato casa sulla torre-faro della Binasca, all’ingresso di Carpiano. È questa la coppia di nomi più votata dai followers della Città Metropolitana di Milano che, sulle pagine social dell’ente, si sono espressi a suon di like rispetto alle cinque proposte elaborate dai bambini della scuola primaria di Carpiano, ai quali era stato chiesto di ideare dei possibili nomi per i due volatili. In una sfida all’ultima preferenza, con tanto di spareggio finale, Cico e Cica hanno sbaragliato la concorrenza di Rubino e Bianca, Bobby e Leyla, Bibus e Bibas, Gabriele e Linda. Un gioco per coinvolgere cittadini e cittadine di tutte le età in un progetto che vede la tecnologia a supporto della natura. Sulla cima della torre-faro, a 38 metri di altezza, Città Metropolitana ha posizionato, alla fine del 2021, un nido pensato apposta per attirare le cicogne. Insonorizzato e capace di mantenere una temperatura costante, il giaciglio è dotato di tutti gli accorgimenti per favorire il soggiorno dei volatili e la loro riproduzione.

L’esperimento è riuscito, tanto che l’anno scorso l’imponente antenna che domina la provinciale - e serve per la diffusione del segnale 5 G, oltre che per illuminare la carreggiata - ha attirato una coppia di cicogne. Presumibilmente la stessa che è tornata quest’anno e ora è impegnata nella cova. L’idea di trovare un nome a questi animali è partita dal consigliere di Città Metropolitana Giorgio Mantoan. Il contest ha coinvolto in prima battuta la scuola primaria di Carpiano, paese su cui insiste la torre tecnologica, e successivamente il pubblico dei canali social dell’ente. "Siamo molto soddisfatti di questo piccolo progetto, che nasce dalla volontà di coniugare innovazione e attenzione all’ambiente - osserva Mantoan -. Su una torre tecnologica, nel cuore di una provinciale, siamo riusciti a creare un nido accogliente per le cicogne. L’obiettivo è ripetere anche altrove questa sperimentazione. Ringrazio bambini e insegnanti per aver partecipato al contest e tutti coloro che hanno votato". Ormai da diversi anni si assiste a un ritorno delle cicogne anche nei Comuni del Parco agricolo.