Si candida anche Massimo Gatti. Centrosinistra diviso alle urne

L’ex sindaco ha guidato la città dal 1985 al 2004. "Priorità a sanità, Rsa e caserma dei carabinieri"

Si candida anche Massimo Gatti. Centrosinistra diviso alle urne

Si candida anche Massimo Gatti. Centrosinistra diviso alle urne

In vista delle elezioni comunali dell’8 e 9 giugno, l’ex sindaco Massimo Gatti ha deciso di candidarsi con una propria lista, “Cittadini di Paullo“. È stata ufficializzata in questi giorni la discesa in campo del 67enne, che è stato alla guida di Paullo dal 1985 al 2004 e nel 2018 ha partecipato alle elezioni regionali della Lombardia come aspirante presidente. La sua è la terza candidatura a sindaco espressa dal centrosinistra paullese dopo quelle, già rese note, di Giancarlo Broglia (“Paullo Nuova“) e Luigi Gianolli (“Per la Città di Paullo“).

"Intendo lavorare sul tema della sanità: mai come adesso serve un rilancio del distretto medico di Paullo, le cui prestazioni sono arrivate ai minimi storici a furia di progressivi tagli e ridimensionamenti – annuncia Gatti, che è attivo anche all’interno del Coordinamento locale per il diritto alla salute –. È indispensabile ristabilire una presenza, reale ed efficace, della sanità pubblica a beneficio degli anziani e dei fragili, ma non solo. In quest’ottica, serve attenzione anche per la Rsa di Paullo dopo due bandi per la gestione, andati deserti". Ancora. Secondo l’ex primo cittadino, è inaccettabile che il paese abbia perso la caserma dei carabinieri, destinata a trasferirsi nella vicina Tribiano, e che non vi sia una scuola superiore sul territorio: "Quarant’anni fa si scelse di privilegiare San Donato, ma ora sarebbe importante avere un polo scolastico anche a Paullo". Indispensabile, a detta dell’aspirante sindaco, un rilancio delle commissioni consiliari, "che nell’ultima legislatura non sono state neppure istituite, o il cui ruolo risulta ormai decaduto". "Le questioni da affrontare sono delicate – aggiunge –, da qui la scelta di rimettermi in gioco. Ritengo che l’esperienza di chi ha già rivestito incarichi amministrativi, unita a energie fresche e nuove, possa rappresentare un valore aggiunto".

La candidatura di Gatti è stata presentata nel corso di una recente assemblea pubblica. Nei mesi scorsi, l’ex sindaco aveva lanciato più di un appello, rimasto inascoltato, ai partiti di centrosinistra affinché venisse individuato un candidato unitario attraverso le primarie di coalizione. Alessandra Zanardi

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro