Shiva, il pm chiede 7 anni per tentato omicidio

I difensori del trapper Shiva chiedono l'assoluzione nel processo per tentato omicidio. Il pm ha richiesto 7 anni di reclusione. Sentenza il 10 luglio.

Shiva, il pm chiede 7 anni per tentato omicidio

Shiva, il pm chiede 7 anni per tentato omicidio

I difensori del trapper Shiva, all’anagrafe Andrea Arrigoni, hanno chiesto l’assoluzione dell’artista nel processo a suo carico per tentato omicidio, porto abusivo di arma da fuoco e ricettazione della pistola, mai trovata, per una sparatoria avvenuta l’11 luglio dell’anno scorso davanti al suo studio di registrazione a Settimo Milanese. Il pm di Milano Daniela Bartolucci ha chiesto alla scorsa udienza che il trapper, ai domiciliari dallo scorso febbraio, venga condannato a 7 anni di reclusione, mentre i suoi avvocati Daniele Barelli e Marco Campora hanno proposto l’assoluzione. Secondo la difesa, l’artista 24enne non avrebbe "fatto altro che difendersi dalle violente aggressioni" da parte dei due rivali vicini al trapper Rondo Da Sosa, i quali erano rimasti feriti alle gambe nella sparatoria. La sentenza è attesa per il prossimo 10 luglio.