Senzatetto e ‘Piano freddo’, l’appello di Sala: “Segnaliamo le situazioni di difficoltà”

Il sindaco invita i cittadini a contattare il numero dedicato attivo 24 ore su 24. Ampliata la disponibilità nei dormitori comunali

Milano – Con l'abbassarsi delle temperature la città di Milano potenzia i servizi di accoglienza per le persone senza dimora. Da fine novembre, è attivo il cosiddetto 'Piano freddo’ e dal sindaco, Giuseppe Sala, arriva un appello ai cittadini a segnalare chi è in difficoltà.

“Chiunque conosca uomini e donne in difficoltà, che vivono per strada, può segnalarlo al numero 0288447646, attivo h24 - ha scritto Sala sulle sue pagine social -, gli operatori attiveranno l'intervento delle unità mobili che ogni notte monitorano la situazione in città fornendo assistenza e offrendo accoglienza. Ad oggi, circa 360 persone sono state ospitate nei centri di via Saponaro, via Barabino, via Santa Monica, via Messina, via Balsamo Crivelli, via San Marco e mezzanino della Stazione Centrale; circa 200 hanno chiesto accoglienza per la prima volta”.

Da ieri sera, lunedì 8 gennaio, il Comune ha ampliato la disponibilità di posti aprendo anche il mercato coperto comunale del Giambellino che il primo cittadino ha visitato. Qui, in via temporanea, fino a marzo, saranno allestiti fino a 50 posti al piano terra, in un'area commerciale al momento non attiva. “Questa è una delle azioni messe in campo da 'Milano Aiuta’ nel corso dell'inverno. Lo scorso 19 novembre, in collaborazione con le associazioni del terzo settore, abbiamo organizzato una raccolta di indumenti, aperta a cittadini e cittadine. In totale sono stati raccolti circa 1.850 tra scatoloni e sacchi di giacche, cappotti, pantaloni, scarpe e altri capi di abbigliamento invernali”, conclude Sala, che ha citato poi anche altri servizi previsti dei centri diurni, come mense, lavanderie, guardaroba, parrucchiere, ambulatori medici e avvio di percorsi relazionali

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro