Scuola media Mameli invasa dai topi, la rabbia dei genitori: “I nostri figli non possono studiare in quelle aule”

Milano, emergenza nell’istituto di via Linneo, tra Sempione e CityLife: scatta lo sciopero bianco dei professori. Il Comune: “Derattizzazione in corso”

Studenti fuori dalla scuola Mameli di via Linneo (Foto Fasani)

Studenti fuori dalla scuola Mameli di via Linneo (Foto Fasani)

Milano – “Avvistamenti di roditori” e “tracce” della loro presenza nella scuola media Mameli (secondaria di primo grado) di via Linneo, tra corso Sempione e CityLife, infiammano gli animi di genitori e insegnanti. "Un problema che si manifesta da due settimane – incalzano rappresentanti di mamme e papà – ma solo oggi abbiamo ricevuto una comunicazione ufficiale dal preside”, arrivata dopo la decisione drastica dei professori: "Oggi, lunedì 4 dicembre, il corpo docente ha deciso di attuare uno sciopero bianco, presenza in classe solamente per sorveglianza, per sensibilizzare le istituzioni interessate a effettuare al più presto una disinfestazione profonda del nostro plesso a causa della presenza di topi".

Da qui, l’invito ad andare a prendere i propri figli, studenti dell’edificio di via Linneo che ospita 400 ragazzi, 18 classi dalla prima alla terza. "In che condizioni igieniche studiano i nostri figli?”, si domanda una mamma. In un video postato su TikTok si vedono escrementi, libri rosicchiati e tracce di “passaggi“ nei cassetti. Non solo: i topi, stando alle testimonianze, sono stati visti scorrazzare nei corridoi.

La protesta degli insegnanti andrà avanti anche martedì 5 dicembre: “Lo fanno soprattutto per i nostri figli, che non possono e non devono studiare in un ambiente dove non c’è igiene". Marina Di Cesare, tra i rappresentanti dei genitori, con una figlia in seconda media, sottolinea che "questo sciopero dei docenti ha l’obiettivo di sollecitare un intervento. Ce n’è già stato uno la settimana scorsa ma non è stato risolutivo".

Dal Comune fanno sapere che la derattizzazione, già partita, proseguirà, come confermato anche dal dirigente Giorgio Pietro Sturaro in una circolare. "Nelle due settimane appena trascorse – si legge – sono state ritrovate tracce di topi e in qualche caso ci sono stati avvistamenti degli animali. I nostri uffici hanno provveduto alla segnalazione con richiesta di intervento agli uffici competenti del Comune, secondo la procedura".

Giovedì 30 novembre, "l’intervento programmato di derattizzazione da parte di Amsa, negli spazi non frequentati dal personale e dall’utenza, ovvero cantine e giardini". Ma i topi sono rimasti. E si va avanti con il prossimo intervento, nel pomeriggio di martedì 5 dicembre, "che si confida possa essere più incisivo, perché, in considerazione della chiusura prevista dal calendario scolastico potrà riguardare tutti gli spazi, inclusi aule, servizi e corridoi".

L'articolo de "Il Giorno" del 17 novembre sull'invasione di topi nello studentato di piazzale Ferrara
L'articolo de "Il Giorno" del 17 novembre sull'invasione di topi nello studentato di piazzale Ferrara

Lo scorso 16 novembre, a segnalare alla polizia locale "topi nei condotti di aerazione, negli spazi comuni e pure nelle stanze" erano stati gli studenti della residenza universitaria Marie Curie di piazzale Ferrara, al Corvetto. A ottobre, invece, i roditori erano comparsi alla primaria di via Sant’Uguzzone in zona Villa San Giovanni.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro