Quotidiano Nazionale logo
26 feb 2022

Scatole di sorrisi disegnati dai bimbi

Le hanno create e distribuite in negozi e bar i piccoli della materna De Andrè

La dirigente Daniela Spanò e un’insegnante con tre piccoli della “De Andrè“
La dirigente Daniela Spanò e un’insegnante con tre piccoli della “De Andrè“
La dirigente Daniela Spanò e un’insegnante con tre piccoli della “De Andrè“

Recuperare i sorrisi persi durante i lunghi anni di pandemia. Con questo spirito docenti e bambini della scuola dell’infanzia Antichi Fontanili dell’Ics De André hanno dato vita alle “scatole dei sorrisi” che hanno ricevuto il plauso persino del ministro all’istruzione Patrizio Bianchi. "All’inizio dell’anno scolastico ricominciato con le mascherine – racconta la maestra Lara Nicoletta, ideatrice dell’iniziativa – ci siamo chiesti come avremmo potuto aiutare i bambini a riconoscere i sorrisi nascosti. I più piccoli di loro in due anni non hanno mai visto una maestra sorridere, con tutto ciò che questo comporta. Siamo partiti riempiendo la nostra scuola di sorrisi disegnati ovunque ma ci siamo resi conto che non bastava. Per questo abbiamo decorato delle scatole, le abbiamo riempite di faccine sorridenti disegnate dai bambini, con sul retro una citazione d’autore o un pensiero dei bambini stessi in modo che pescando un sorriso dalla scatola vi sia anche uno spunto in più di riflessione, e siamo andati tutti insieme a distribuire le scatole ai negozi del quartiere per permettere a chiunque volesse di prendere un sorriso per sé o per chi ne avesse bisogno". "Abbiamo consegnato “scatole dei sorrisi” al bar, al supermercato, in farmacia, nello studio medico, in posta, in teatro, al sindaco e così via – conferma la preside Daniela Spanò – e pian piano stiamo allargando le nostre consegne e provvedendo alle “ricariche” quando i sorrisi finiscono. La piccola frazione in cui si trova la nostra scuola è stata invasa di sorrisi e i bambini e le famiglie hanno imparato a cercarli, a richiederli e a regalarli a parenti e amici. Crediamo che il ritorno alla normalità passi attraverso gesti concreti e quotidiani, magari banali ma che riempiono la nostra vita di significato. Crediamo inoltre che portare i bambini sul territorio rendendoli partecipi di un’azione collettiva, ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?