Milano, 16 aprile 2018 -  Ci siamo. Ultimi ritocchi per la 57esima edizione del Salone del Mobile di Milano (ECCO LA GUIDA), il palcoscenico più ambito del mondo del design e dell’arredo che tornerà a calcare le scene dal 17 al 22 aprile con un carnet ricco di novità e appuntamenti per gli oltre 300mila visitatori attesi provenienti da più di 165 Paesi. Oltre 2.000 gli espositori che presenteranno progetti di straordinario valore, capaci di intrecciare design, tecnologia, flessibilità e sostenibilità in prodotti e soluzioni per un abitare contemporaneo che guarda, consapevolmente, al futuro. L’apertura agli operatori del Salone a Rho Fiera è tutti i giorni dalle 9.30 alle 18.30, mentre il pubblico ha accesso nelle giornate di sabato 21 e domenica 22. 

L’edizione 2018 offre ai suoi visitatori oltre 205.000 metri quadrati di superficie netta espositiva e più di 2.000 espositori – di cui i 650 designer del SaloneSatellite – con un 22% di aziende estere. La manifestazione si conferma come punto di riferimento internazionale e come vetrina d’eccellenza della qualità, dell’innovazione e della creatività del settore dell’arredamento. Oltre ad essere un appuntamento irrinunciabile per gli addetti ai lavori, attira ogni anno moltissimi visitatori non professionali, a caccia di idee, soluzioni e novità per rinnovare la propria casa. Una novità su tutte è la presentazione del Manifesto del Salone del Mobile, che sintetizza il dna della rassegna. All'interno sono contenute alcune parole chiave: Emozione, Impresa, Qualità, Progetto, Sistema, Giovani, Comunicazione, Cultura e Milano al centro.

Il Salone Internazionale del Mobile va in scena insieme al Salone Internazionale del Complemento d’Arredo, suddivisi nelle tipologie stilistiche Classico, Design e xLux, il settore dedicato al lusso senza tempo riletto in chiave contemporanea. Il 2018 sarà l’anno delle biennali EuroCucina /FTK (Technology For the Kitchen) e Salone Internazionale del Bagno che si svolgono negli anni pari, mentre negli anni dispari è possibile visitare Euroluce e Workplace3.0. Come sempre, le proposte di EuroCucina e di FTK (Technology For the Kitchen) indicheranno le tendenze e detteranno l’ispirazione: la cucina di domani sarà un luogo interconnesso, multifunzionale, professionale ma pur sempre emozionale. Non da meno il Salone Internazionale del Bagno con un’offerta ampia e di altissima qualità, che risponde alla sempre più importante richiesta di prestazioni d’eccellenza per il relax.

Il SaloneSatellite, dedicato ai designer under 35, ha scelto il tema Africa/America Latina: Rising Design – Design Emergente. I giovani talenti, provenienti da tutto il mondo, presenteranno lavori in bilico tra nuove tecnologie e artigianato, ritorno alle origini del progetto e contaminazioni contemporanee. Il SaloneSatellite accende i riflettori sul Sud del mondo e darà testimonianza anche una mostra sulla ricchezza progettuale dei due Continenti e curata, per l’America Latina, dai fratelli Campana, Humberto e Fernando, progettisti da tempo impegnati nel recupero sociale degli emarginati,e, per l’Africa, dal designer franco-marocchino Hicham Lahlou, fondatore dell’Africa Design Award & Days, impegnato nella promozione delle nuove generazioni di creativi africani. Giunge poi alla nona edizione il concorso SaloneSatellite Award, dedicato al contatto tra domanda e offerta, tra imprenditori e designer, tra creatività e produzione.

Come da tradizione, il Salone del Mobile uscirà anche da Fiera Milano per conquistare il cuore della città con tutti gli appuntamenti del FuoriSalone. Non solo, in programma anche un grande evento per ricordare che la dimensione del business non è esclusiva.