Ruba il taxi sanitario di suo zio: arrestato per furto dai carabinieri

MILANO Una notte in giro per Milano con il taxi sanitario dello zio. Mercoledì mattina, un trentatreenne italiano è stato arrestato...

Ruba il taxi sanitario di suo zio: arrestato per furto dai carabinieri
Ruba il taxi sanitario di suo zio: arrestato per furto dai carabinieri

Una notte in giro per Milano con il taxi sanitario dello zio. Mercoledì mattina, un trentatreenne italiano è stato arrestato dai carabinieri del Nucleo Radiomobile per il furto di un Fiat Doblò utilizzato per il trasporto di pazienti sottoposti a dialisi. La notte precedente, stando alla ricostruzione dei militari del pronto intervento, l’uomo ha rubato le chiavi dell’ambutaxi dalla tuta da lavoro dello zio settantunenne, che guida ogni giorno quel veicolo per lavoro. Quando si è accorto dell’accaduto, il derubato, che vive in zona Comasina, ha chiamato immediatamente la società proprietaria del Doblò, sospettando che fosse stato il nipote ad appropriarsi delle chiavi; da lì è scattata la telefonata al 112 per segnalare il furto alla centrale operativa di via Moscova. Gli investigatori dell’Arma hanno localizzato la macchina grazie al gps installato a bordo del veicolo Fiat e lo hanno trovato in via Gallarate attorno alle 7. Il taxi sanitario era parcheggiato nel posteggio esterno di un supermercato: aveva uno pneumatico forato e danni evidenti ai braccetti che consentono alle ruote di girare seguendo il movimento della carrozzeria.

Il trentatreenne era lì vicino, visibilmente ubriaco, con due bottiglie vuote di birra e spumante accanto. La notte brava del ladro si è conclusa con l’arresto. L’ambutaxi, evidentemente messo fuori uso da un incidente, è stato prelevato da un carro attrezzi; resta da capire se il trentatreenne fosse da solo o se abbia trascorso quelle ore insieme ad altre persone, che poi hanno pensato bene di allontanarsi dopo lo schianto.

N.P.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro