Rovazzi scippato in diretta: l’artista finge il furto per lanciare il nuovo singolo “Maranza”

L’artista milanese ha inscenato il furto per promuovere il nuovo brano in uscita in collaborazione con il trio Il Pagante: “Era tutto finto”

Rovazzi “trolla” tutti. Si potrebbe riassumere così, utilizzando un gergo puramente da web, il caso che ha coinvolto l’artista milanese: ieri, in corso Garibaldi, sembrava essere stato scippato del cellulare durante una diretta Instagram.

Alcuni frame dal video chiarificatore pubblicato da Rovazzi
Alcuni frame dal video chiarificatore pubblicato da Rovazzi

Un furto che, per il personaggio coinvolto e per la sua assurdità, è subito diventato virale. Oggi però la smentita. Tramite i suoi account social l’artista ha fatto chiarezza spiegando che si trattava solamente di un “video promozionale” per il lancio del suo nuovo singolo in collaborazione con Il Pagante. “La situazione è leggermente sfuggita di mano”, attacca Rovazzi nel reel chiarificatore. “Volevo solo tranquillizzare tutti perché era tutta una finta”. Dietro al 30enne milanese compare il ragazzo che nel video del furto, gli strappava il cellulare dalle mani. “Lui è Giovanni. Un bravissimo ragazzo”. Poi la spiegazione: “Abbiamo fatto tutto questo perché domani a mezzanotte esce Maranza”. 

L’affondo dell’assessore Maran

La “trovata” ha suscitato la reazione – sempre attraverso i social – dell'assessore alla Casa del Comune di Milano e candidato alle elezioni europee per il Pd, Pierfrancesco Maran: “Ma che bella trovata Rovazzi! Anche noi milanesi potremmo avere un'idea divertente di marketing nel farti causa per danni di immagine e simulazione di reato Anche perché troppi 'vip' ultimamente si stanno facendo pubblicità simulando reati qua”. 

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro