Rifiuti: sacchi self service al distributore

Dal 1° marzo, a Pessano, i sacchetti intelligenti per la spazzatura saranno disponibili tramite distributori automatici, rendendo la raccolta differenziata più comoda e accessibile. Il progetto, chiamato "Un sacco comodo", prevede l'installazione di 42 macchine in tutta l'area, con un investimento di 600mila euro. L'obiettivo è semplificare la vita dei cittadini e migliorare la performance di raccolta. La differenziata a Pessano è al 84,18%, ma c'è stato un lieve calo negli ultimi anni.

Rifiuti: sacchi  self service al distributore
Rifiuti: sacchi self service al distributore

Zero personale e zero code, la differenziata diventa self. I sacchetti intelligenti per la spazzatura dal 1° marzo saranno come il caffè in ufficio, si prenderanno al distributore automatico. Via a Pessano al nuovo piano anti-spreco di Cem, gestore dei rifiuti sul territorio, 25 Comuni coinvolti, 42 macchine da installare in tutta l’area, 600mila euro di investimento. Il progetto si chiama "Un sacco comodo", dalle bocchette usciranno sia il semitrasparente giallo multipack che il classico rosso, entrambi tracciabili grazie a un microchip. Due i punti in cui saranno installati, all’ufficio Ecologia in via Roma e in via Porta, accanto alla casetta dell’acqua. "Il servizio diventa così disponibile 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Innoviamo - dice il presidente della società Alberto Fulgione (a sinistra con il sindaco Alberto Villa) presentano un “Sacco comodo” -. Fra gli obiettivi c’è anche quello di semplificare la vita ai cittadini. Per noi è un impegno sia in termini organizzativi che economici".

Per il sindaco Alberto Villa "è una novità importante che punta a migliorare la nostra performance di raccolta con benefici per la gente in bolletta e per l’ambiente in termini di inquinamento". Pessano parte da numeri lusinghieri, la differenziata è da podio, 84,18%, ma l’anno scorso c’è stata una lieve flessione (nel 2022 era l’84,55%), mentre la pattumiera è stata in calo nell’ultimo triennio, nel 2023 ne sono stati raccolti 3 milioni 920 mila chili, nel 2021 erano più di 4 milioni. "L’obiettivo è potenziare - sottolinea Giuliana Di Rito, vicesindaco con delega all’Ecologia -. Per questo chiediamo a tutti nuovo slancio. Come per tutte le cose nuove all’inizio ci sarà qualche disagio, ma stiamo avviando un percorso necessario". Bar.Cal.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro