San Donato, l’ex vicesindaco: “Richiesta di dimissioni? Difendo il comandante Longobardo”

Longobardo, polizia locale nel mirino per la sicurezza. L’ex vicesindaco Ginelli: . questo è un attacco politico.

Il comandante della polizia locale Longobardo
Il comandante della polizia locale Longobardo

La richiesta di dimissioni del comandante della polizia locale da parte del capogruppo FdI Guido Massera in consiglio ha sollevato una forte querelle politica. L’ex vicesindaco di San Donato Gianfranco Ginelli, oggi consigliere comunale di minoranza, interviene difendendo l’ufficiale. "Al comandante Longobardo va tutta la mia stima e il mio sostegno, di fronte a un attacco politico senza precedenti, mi auguro che la stessa sia espressa da tutte le forze politiche presenti in consiglio ma soprattutto che sia il sindaco a prendere posizione. Trovo estremamente grave l’ingerenza politica di un partito nei confronti di una persona che ricopre un “ruolo tecnico” di primaria importanza e che vanta un curriculum di tutto rispetto, una persona che ho personalmente conosciuto e che ha sempre dedicato la massima dedizione nei confronti delle istituzioni che rappresenta".

E dal Municipio viene ribadito il sostegno al comandante della polizia locale. "Esprimiamo piena fiducia e stima, con la consapevolezza che la responsabilità in materia di sicurezza non può a essere demandata ai soli Comuni, ma richiede azioni, strumenti e strategie elaborate dagli Enti sovraordinati - a partire dal Governo. Ciò non toglie - spiega il sindaco Squeri - il fatto che esista un importante problema di sicurezza sul territorio di San Donato e che tutte le istituzioni sono chiamate a fare la propria parte". Sostegno al comandante della locale anche dal Sulpl. "Prima di chiedere le dimissioni del comandante della polizia locale, dovrebbe rivolgere l’attenzione ad altri soggetti e magari interessare, perché no, il ministro dell’Interno".

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro