Rapinatore seriale trova la polizia nel minimarket

Un marocchino di 48 anni, pregiudicato, è stato arrestato in flagranza durante una rapina aggravata a un supermercato a Milano. La Squadra Mobile ha presidiato gli obiettivi sensibili dopo 14 rapine nella zona. L'arrestato ha precedenti per rapina, furto, minaccia e tentato omicidio.

La sua tattica era quella di cambiarsi dopo ogni rapina: vestito a strati, si toglieva la parte superiore (che buttava in strada) restando con gli indumenti sottostanti, di un colore diverso, per non essere individuato. Ma è stato arrestato in flagranza durante l’ennesimo colpo. In manette un marocchino di 48 anni, pregiudicato, per la rapina aggravata commessa ai danni del supermercato Gelmarket nel quartiere San Siro. La Squadra Mobile, dopo almeno 14 rapine messe a segno dallo scorso agosto sempre nella zona attorno a piazzale Selinunte in farmacie ma non solo, ha presidiato gli obiettivi ritenuti sensibili. Attenzione particolare a un negozio di prodotti surgelati in via Rembrandt 22 teatro di tre razzìe. Proprio in quel supermercato, nel tardo pomeriggio di sabato, è entrato un uomo con il viso coperto che ha minacciato la cassiera e si è impossessato di 50 euro prima di essere bloccato dai Falchi della Squadra Mobile appostati all’interno. L’arrestato, che abita a 500 metri dal supermercato, ha precedenti per rapina, furto, minaccia e anche un tentato omicidio nel 1993 quando durante una lite ha accoltellato un connazionale. Ed era già stato arrestato il 27 gennaio 2021 per una rapina in farmacia in piazza Monte Falterona. M.V.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro