Rapinano super con pistola a salve, arrestati

Due rapinatori con passamontagna e pistola a salve tentano di colpire a Rozzano, ma vengono arrestati dopo aver rapinato un supermercato a Milano.

Rapinano super con pistola a salve, arrestati

Rapinano super con pistola a salve, arrestati

Con i passamontagna calati sul viso in un caldo pomeriggio di luglio e una pistola a salve hanno provato a rapinare un negozio a Rozzano e poi ci sono riusciti con un supermercato, facendo irruzione in un Pam della periferia Ovest di Milano e puntando l’arma a un dipendente dell’esercizio per farsi consegnare il contenuto della cassa. La fuga dei due rapinatori, italianissimi pregiudicati di 38 e 52 anni, è però durata una manciata di metri: i carabinieri della Stazione di Buccinasco, insieme ai colleghi della sezione operativa della Compagnia di Corsico, li hanno arrestati in flagranza per rapina in via Stendhal, a Milano.

È il tardo pomeriggio di sabato 6 luglio. Appena prima, intorno alle 18.10, i malviventi hanno rapinato il vicino Pam, ma i militari erano già sulle loro tracce: da quando al 112 era stato segnalato un tentativo di rapina in un altro esercizio commerciale, a Rozzano, con identiche modalità. Quando i carabinieri hanno localizzato l’auto dei rapinatori li hanno bloccati in via Stendhal. Perquisendo la macchina hanno poi trovato a bordo una pistola modello Kimar, calibro 8, modello 92, automatica, con undici cartucce a salve ma senza il tappo rosso; inoltre i due passamontagna usati per le rapine e il bottino rastrellato al Pam, 650 euro in contanti.

Il 38 enne e il 52 enne sono stati portati a San Vittore.

Giulia Bonezzi